Il liceo G.B. Grassi partecipa alla Notte europea dei ricercatori

La Notte dei Ricercatori è un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea – ec.europa.eu/…/researchersnight/index_it.htm – fin dal 2005 che coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei. L’obiettivo è di creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale e stimolante. Tutti gli eventi della Notte europea dei ricercatori si svolgeranno simultaneamente il prossimo 30 Settembre in più di 250 città in Europa e paesi limitrofi, il tema di quest’anno (2016) è Made in Science. La nostra scuola parteciperà a questo evento!

lampo00I ragazzi della classe 4°E allestiranno e gestiranno una piccola ludoteca con boardgame di ambientazione scientifica nel Padiglione della scienza nell’Area della ricerca di Roma 2 (Università di Roma Tor Vergata) – www.artov.rm.cnr.it/…/83-notte-europea-dei-ricercatori-2016 (in particolare potete consultare il programma delle attività previste nel Padiglione della scienza: eventi.artov.rm.cnr.it/?page_id=4949). Ludoteca dove, tra gli altri, sarà possibile provare Lampo di genio (ne abbiamo già parlato qui), e per qualche minuto vestire i panni di un ricercatore impegnato nella sua esplorazione della fisica!

La ludoteca sarà parte del programma ricco di attività pensato dagli organizzatori della sede romana per un ampio pubblico, che prevede seminari, laboratori, attività per i bambini e le famiglie, mostre espositive, osservazioni al telescopio e anche qualche partita con i nostri giochi!

Per gli studenti della scuola sarà un’esperienza unica!

Lampo di genio al premio Archimede

Lampo di genio

Una bella notizia! La classe 3°E (ora 4°E) del liceo scientifico G.B. Grassi di Latina e alcuni alunni delle classi 3°E, 4°E e 5°E del liceo artistico di Latina hanno raggiunto la finale del Premio Archimede (il premio per il gioco dell’anno organizzato da Studio Giochi) con il gioco da tavolo Lampo di Genio (ne abbiamo già parlato in questo sito). Il … Premio Archimede è dedicato a Alex Randolph, che ne è stato presidente per le prime sette edizioni, e ha finora consentito a più di 30 autori di coronare il sogno di vedere pubblicato il proprio gioco. Il premio viene organizzato con la collaborazione della Municipalità di Venezia e si inquadra in un più ampio contesto di iniziative per la diffusione della cultura ludica, anche quale efficace mezzo di prevenzione della dilagante azzardopatia

Del concorso Fotonica in gioco ne parla anche Repubblica sulla sua edizione online qui Fotonica: un gioco da ragazzi e qui Helioscape, Rainbow Race, Marama: imparare la scienza della luce divertendosi!

I ragazzi della ex-3°E al lavoro su Lampo di GenioIl gioco – Lampo di Genio – è stato progettato e realizzato dai ragazzi del liceo Grassi mentre gli studenti del liceo artistico si sono occupati della grafica. L’idea è nata per rispondere all’invito del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) che, per celebrare l’Anno internazionale della luce e della fotonica (2015) ha bandito un concorso per un gioco da tavolo che avesse come tema, come ambientazione, la luce o la fotonica e/o le loro applicazioni tecnologiche: il premio Fotonica in gioco. Lampo di Genio ha mancato la vittoria in questo concorso ma ha ricevuto una menzione speciale  … per l’alto livello complessivo del gioco!

Insomma, il gioco, a parere della giuria, era bello e funzionale ma forse peccava un poco nella caratterizzazione. Il passo successivo, allora, è stato quello di iscrivere il gioco al Premio Archimede e dopo un lungo periodo di selezione oggi la buona notizia: Lampo di Genio parteciperà alla selezione finale a Venezia il prossimo primo ottobre dove verranno scelti sette giochi che riceveranno un premio di 4.000 euro come anticipo per la pubblicazione e la commercializzazione del gioco (ma spesso, negli anni passati, sono stati pubblicati anche altri giochi finalisti esclusi dal gruppo dei vincitori!). Inoltre il Musée Suisse du Jeu esporrà il prototipo di Lampo di Genio insieme agli altri atri giochi finalisti.