Corso di fotografia

Corso di fotgrafia

A cura della prof.ssa Lucia Ceccarelli

Il corso di fotografia 2018 destinato ad alunni interni ed esterni all’Istituto inizierà lunedì 19 febbraio  alle ore 14,30.

Sono previsti 7 incontri , con una uscita fotografica e una mostra finale.

Per iscriversi occorrerà consegnare il modulo di iscrizione e la prevista quota di partecipazione  (30 euro per alunni interni e 35 euro per alunni esterni) a:

Prof.ssa L. Ceccarelli, Prof.ssa l. Pintus, sig.ra Raiola Saveria (lab. Inform. 1 )

Per ulteriori informazioni è possibile inviare email alla Docente Referente: Lucia Ceccarelli

N.B.: per scaricare il modulo di iscrizione seguire il seguente collegamento

Alternanza scuola-lavoro: protocollo d’intesa settore farmaceutico

A cura della prof.ssa Serena Cassoni

25 gennaio 2018: Il “G. B. Grassi” protagonista presso l’Auditorium della Tecnica di Confindustria di Roma

Alternanza Scuola-Lavoro: Farmindustria e USR Lazio presentano il protocollo d’intesa farmaceutico.

La classe 3° N del Liceo Scientifico “G. B. Grassi” di Latina scelta per partecipare al Progetto Pilota di Alternanza Scuola-Lavoro di FARMINDUSTRIA

  

 

 

 

…leggi di più

https://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=58334

http://www.latina24ore.it/latina/143449/alternanza-scuola-lavoro-farmaceutiche/

http://www.sanita24.ilsole24ore.com/art/imprese-e-mercato/2017-10-20/da-farmindustria-progetto-pilota-alternanza-scuola-lavoro-filiera–112657.php?uuid=AE5TkZsC&refresh_ce=1

Una giornata in parlamento

A cura di Carlo Capodilupo e Mattia Mattei

Giornata di formazione a Montecitorio

Nell’ambito delle attività di Cittadinanza e Costituzione e in occasione della ricorrenza del settantesimo anniversario dell’entrata in vigore della nostra Costituzione,  le studentesse e gli studenti  delle classi V D e del V I del Liceo Scientifico “G.B. Grassi” di Latina si sono recati, l’11 gennaio u.s.,  a Palazzo Montecitorio per visitare la sede della Camera dei Deputati e prendere parte attiva alla giornata di studio organizzata  in collaborazione con  l’Ufficio Pubblicazioni e relazioni con il Pubblico della Camera.

Il progetto, curato dalle Prof.sse Bianchini, Borsari, Calvosa e dal Prof. Izzo, ha avuto inizio nelle aule del nostro liceo con lo scopo di avvicinare noi giovani,  neo-diciottenni,  alle massime Istituzioni dello Stato e comprenderne il loro funzionamento.

La visita, oltre che ad ampliare le competenze dei partecipanti sui temi più strettamente legati alle Leggi, al funzionamento della Camera e dei vari organi dello Stato, ha consentito ai partecipanti di ammirare le bellezze del palazzo di Montecitorio, uno dei maggiori luoghi di rappresentanza per gli Italiani.

Dopo il percorso storico e architettonico all’interno delle sale più rappresentative, gli studenti e le studentesse si sono recati nella “Sala del Mappamondo”, sede della commissione sul bilancio nazionale, dove hanno seguito l’intervento del dott. Ugo Bellumori, consigliere parlamentare, sul tema “Elementi sul bilancio dello Stato e finanza pubblica”. Il consigliere, dopo aver introdotto argomenti generali di politica economica, si è soffermato a rispondere ai quesiti posti dalle ragazze e dai ragazzi.

Le domande formulate e le relative risposte hanno consentito un’analisi accurata del bilancio e del rendiconto dello Stato ed hanno permesso agli studenti di avvicinarsi a tematiche solitamente non affrontate nel curriculum scolastico.

LOSANN-ACK Dalla Maratona di Roma “di corsa” al Museo Olimpico di Losanna

A cura del dipartimento di Scienze motorie

In occasione dei workshop e dei momenti formativi, realizzati il 30 e 31 marzo 2017 relativi alla Maratona di Roma, sulle metodologie didattiche innovative e sul potenziamento delle competenze digitali degli studenti legate ai temi della cittadinanza globale, dello sport e dei corretti stili di vita, alcuni studenti del IV^AS hanno presentato i propri progetti didattici inerenti alle tematiche trattate. Al termine dei lavori svolti dalla Commissione di valutazione, 4 ragazzi (Valeria Monti, Valentina Mansutti, Gaia Palluotto e Simone Subiaco) sono risultati appartenenti ai 3 team vincitori e sono risultati premiati per le migliori soluzioni proposte legate all’innovazione didattica e digitale.

La premialità prevista consisteva in una visita e in un workshop formativo innovativo per il potenziamento delle competenze degli studenti, in un luogo significativo per le tematiche affrontate in occasione della Maratona di Roma. Il progetto didattico si è svolto dal 12 al 14 dicembre 2017 nella città svizzera di Losanna che ospita il Museo Olimpico dedicato alla storia dei Giochi Olimpici.

I partecipanti sono stati guidati nella visita ai giardini interattivi e agli spazi espositivi del Museo Olimpico: circa 3000 m2 di superficie espositiva, 1500 oggetti e 150 schermi. Il primo tema che hanno toccato è stato il percorso storico dal Mondo Olimpico dagli antichi giochi all’ Olimpismo moderno; il secondo tema riguardava tutte le discipline olimpiche con riferimento specifico ai migliori gesti sportivi e di fair play; infine il terzo tema sullo spirito olimpico, con la visita al Villaggio Olimpico. Al termine della visita esperienziale al Museo Olimpico, i partecipanti hanno avuto la possibilità di incontrare alcuni rappresentanti del Comitato Olimpico Internazionale grazie alla collaborazione con il CONI come il pluri-olimpionico Niccolò Campriani e il Presidente del CIO Thomas Bach.

Il progetto è stato seguito dal prof. Truppa e i ragazzi vincitori sono stati accompagnati dal prof. Onnelli.

Campionato di scacchi al liceo Grassi

A cura del professor Maurizio Vaccaro

Campionato di Scacchi del Liceo Grassi: vincono Andrea Federici e Valerio Azzati!!

Si è svolto sabato 13, nella Biblioteca del Liceo, l’annuale Torneo che assegna i posti per le squadre del Grassi che parteciperanno alla fase provinciale in programma per i primi di marzo. Mancavano purtroppo una serie di giocatori riconosciuti per le loro qualità scacchistiche perchè impegnati a Roma per l’IMUN o in sede per l’Alternanza Scuola Lavoro, per qualche verifica irrinunciabile o perchè semplicemente essendo al primo anno non hanno ancora consuetudine con la piattaforma di condivisione didattica e informativa da anni vanto del Liceo. Sarà quindi effettuato un torneo di “riparazione” un giovedì di febbraio durante le ore di allenamento per tutti coloro che avevano manifestato l’intenzione di gareggiare e non lo hanno potuto fare e che giocheranno anche contro coloro per cui c’è interesse a conoscere le loro qualità scacchistiche (contrassegnati da una x nella classifica finale).

La gara si è svolta comunque con 31 partecipanti (di cui 5 ragazze, mancava il capitano della relativa formazione Giorgia Mancino, qualificata tuttavia già di diritto). Vince il titolo assoluto Andrea Federici (capitano della squadra Allievi), seguito con lo stesso punteggio da Valerio Azzati, primo degli juniores (mancavano il capitano della squadra Daniele Mercuri – impegnato dal tecnico e coordinatore prof. Maurizio Vaccaro nell’arbitraggio – e Francesco Pappone, impegnato a Roma, qualificati di diritto in quanto protagonisti nella finale nazionale dell’anno passato). Gli Allievi (nati dal 2001 in poi) si affermano comunque nettamente sugli juniores (1999 e 2000) conquistando tutte le altre prime posizioni. Terzo assoluto arriva infatti Alessandro D’Achille (2002), seguito con lo stesso punteggio dagli altri due allievi Giuseppe Bagni e Simone Bonelli (quest’ultimo del 2003!). Dal sesto al nono posto finalmente gli altri junior, qualificatisi per le provinciali: Lorenzo Fantauzzi, Paolo Gradizzi e Sami El Hamdou. Eccellente 10° posto (e primo delle ragazze) per Alessandra Bastianini con 3 vittorie su 4 incontri. Affatto male anche il tredicesimo posto di Silvja Muhametaj, una vittoria in meno ma altrettanta qualità dimostrata.

Inaspettate invece le prestazioni incolori di Matteo Pandolfi e Mario Picca, che avranno però modo di rifarsi presto, come pure Lorenzo Natali. Interessanti, in chiave futura, le prestazioni di Daniele Marafini, Riccardo Mancino e Francesco Elia, del primo anno (mancavano di tali leve gli ancora più forti Brenno Montalto e Riccardo Grammatico: insomma anche quando gli alunni di terza passeranno l’anno prossimo tra gli junior e quelli del quinto andranno all’Università la continuità dell’eccellenza del Grassi in tale attività della mente è confermata ancora per tanti anni. (Classifica)

Termina così il primo torneo a Latina nelle scuole: molti altri ne seguiranno nelle altre, nella fase provinciale e ancora a Roma ad Aprile per la fase regionale. Ma l’obiettivo per tutti, al di là della conquista di una pure possibile finale nazionale – per il Liceo Grassi una costante da oltre 10 anni -, è la crescita mentale, sociale e di autostima che tale attività produce e che non per caso il Parlamento europeo già da un paio d’anni ha indicato come attività indispensabile per la formazione delle giovani generazioni.

Scienze motorie

A cura del dipartimento di Scienze motorie

Nel mese di novembre 2017, il nostro istituto ha dato inizio a due progetti PON (Programma Operativo Nazionale) mirati ad avvicinare, attraverso l’educazione fisica e motoria, i ragazzi ad un’attività d’inclusione e di permettere loro di aumentare e migliorare la propria autostima.
Le due iniziative, finanziate dai Fondi Strutturali Europei, sono Sport no limits e Dai giochi antichi all’acrosport, finalizzati rispettivamente al miglioramento delle funzioni cardiocircolatorio e cardiorespiratorio e a rendere i ragazzi collaborativi partecipando al gioco di squadra.
Il programma di Sport no limits, gestito dal professore Buonincontro, con la collaborazione della professoressa Sparvoli e del tutor esterno Carosi, prevede lo studio della struttura del corpo umano, dell’alimentazione e sull’applicazione di funzioni motorie quotidiane.
Dai giochi antichi all’acro sport, tutor professor Favale e collaboratore professor Onelli, in cooperazione con l’esperto Baldacci, vede protagonisti gli studenti suddivisi in casate impegnate nel combattimento di giochi medievali basati su giochi di equilibrio, abilità e forza, fino ad arrivare all’acro sport, disciplina moderna basata su esercitazioni di gruppo nella formazione di strutture umane.
I progetti, che hanno visto l’adesione di numerosi studenti, si protrarranno nella palestra dell’istituto in orario extrascolastico per una durata di 4 mesi.