Farmindustria ospite al G.B. Grassi

A cura di Matteo Nulli studente della classe 3°N

Alternanza Scuola Lavoro:

30 Gennaio 2018 – Farmindustria ospite al G.B. Grassi

 

La classe 3^N del Liceo Scientifico G.B. Grassi di Latina, all’inizio dell’anno scolastico 2017/2018, ha iniziato il Progetto Pilota di Alternanza Scuola Lavoro dopo essere stata scelta, tra tutti i Licei del Lazio, da Farmindustria, l’Associazione delle Imprese del farmaco.

I primi incontri si sono svolti presso la loro Sede principale di Largo del Nazareno e presso il centro di ricerca e per le biotecnologie del Gruppo Menarini nella sede di Pomezia e poi il 25 gennaio siamo stati invitati a partecipare all’evento organizzato nell’Auditorium della Tecnica di Confindustria a Roma, per la firma del Protocollo d’Intesa per l’Alternanza Scuola Lavoro con l’Ufficio Scolastico della Regione Lazio.

Martedì 30 gennaio, finalmente, li abbiamo accolti qui a scuola insieme ai ragazzi dell’ Istituto di Istruzione Superiore “Largo Brodolini” di Pomezia che con noi partecipano al progetto.

La mattinata è trascorsa interamente nel laboratorio di Biologia suddivisa in due momenti principali: nel primo incontro il Dottor Giuseppe Caruso (Capo Area Ricerca – Direzione Tecnico Scientifica di Farmindustria) ha illustrato agli alunni il processo della sperimentazione di un farmaco e le nuove normative a riguardo, sia del Governo Italiano sia dell’Unione Europea;

nella seconda parte ha preso parola la Dottoressa Elisabetta Pozzetti che ha spiegato quali fossero le leggi e le autorizzazioni necessarie al fine di poter produrre un farmaco nella propria fabbrica.

Si è approfondito poi il tema delle forme farmaceutiche, ovvero del tipo di profilo e conformazione più adatta ad un certo tipo di farmaco.

La conferenza si è conclusa con un piccolo dibattito arricchito con domande da parte degli studenti.

Stiamo intraprendendo un percorso impegnativo, ricco di stimoli e sicuramente unico nel suo genere che in questi tre anni ci vedrà entrare nelle Aziende I.B.I. Lorenzini, nella Menarini, nella BSP Pharmaceuticals, nella AbbVie e nella Janssen-Cilag.

In un certo senso ci sentiamo un po’ privilegiati: una macchina così grande ed importante si sta muovendo al momento solo per 40 ragazzi!

Speriamo che non rimanga una goccia nell’oceano, ma che possa coinvolgere tante altre realtà produttive del nostro territorio e renderle più vicine a noi studenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *