L’Anno Internazionale della Tavola Periodica a Latina (IYPT19)

Mercoledì 8 maggio 2019, presso il Liceo Scientifico Statale “G.B. Grassi”, si terrà l’Anno Internazionale della Tavola Periodica degli Elementi Chimici a Latina, organizzato dal Prof. Enzo Bonacci e dal Club per l’UNESCO di Latina.

L’Anno Internazionale della Tavola Periodica degli Elementi Chimici (sigla IYPT 2019) è stato proclamato il 20 dicembre 2017, alla 74a Assemblea Generale delle Nazioni Unite, e approvato durante la 39ª Sessione della Conferenza Generale dell’UNESCO (decisione n. 60/39C). Come ci ricorda il sito www.unesco.it/it/News/Detail/468: «Nel 2019 ricorreranno infatti 150 anni dall’invenzione da parte di Dmitrij Mendelev del sistema periodico e della Tavola, un capolavoro della scienza per classificare gli elementi chimici, ancora in fase di completamento poiché il numero degli elementi conosciuti continua ad aumentare (gli ultimi 4 elementi sono stati inseriti nel novembre 2016). La decisione delle Nazioni Unite intende riconoscere l’importanza della chimica per la promozione dello sviluppo sostenibile e per la ricerca di soluzioni alle sfide globali in svariati settori (quali energia, educazione, agricoltura, salute) e fornirà l’occasione per dimostrare la centralità degli elementi chimici per collegare aspetti culturali, economici e politici della società globale attraverso un linguaggio comune. Inoltre, per i giovani attratti dalla chimica e dalla fisica l’Anno Internazionale rappresenterà uno stimolo ad impegnarsi per diventare i futuri scienziati e innovatori».

La convinzione che la Tavola Periodica degli Elementi Chimici sia uno dei traguardi scientifici più significativi non solo della Chimica, ma anche della Fisica e della Biologia, è ribadita sul sito ufficiale (www.iypt2019.org/) che riporta anche l’evento dell’otto maggio al Liceo Grassi di Latina.

Alle ore 11:20, il saluto della DS Giovanna Bellardini aprirà i lavori in Aula Magna. Il Prof. Enzo Bonacci introdurrà la lezione sul sistema periodico della Dott.ssa Chiara Salvitti (Post-doc CTF “La Sapienza” di Roma) (locandina intervento Dott.ssa Salvitti), rivolta agli studenti delle classi terze della scuola. A seguire, gli studenti di Scienze Geologiche della “Sapienza” Giammarco Fagioli, Federico Feliziani e Beatrice Schiavon illustreranno un’esperienza di radiometria e radioattività (sotto la supervisione del Prof. Eugenio Carminati) (locandina intervento geologi). Chiuderà la sessione mattutina il duetto di violino degli allievi di Luogo Arte Accademia Musicale (LAAM) Debora Cerasoli e Valerio Pizzelli.

La seconda sessione dell’IYPT19, cui tutta la cittadinanza è invitata, inizierà alle ore 15 con l’inaugurazione della mostra collettiva d’arte presso lo spazio del “Caffè Ipazia”. Espongono gli artisti: Tommaso Andreocci, Tomaso Binga, Enrico Griffo, Elisa Montessori, Cruciano Nasca, Milena Petrarca, Massimo Pompeo e Mirko Prosseda ( locandina mostra collettiva d’arte).

È previsto un ensemble di musica elettronica curato da Pierluigi Coggio (Docente LAAM).

Alle ore 16 il Presidente del Club per l’UNESCO di Latina, Dott. Mauro Macale, coordinerà i lavori pomeridiani in Aula Magna: una maratona di approfondimenti sugli elementi chimici in ambito fisico, biologico, medico e domestico. I relatori che si susseguiranno sul palco (di persona o in teleconferenza) saranno, nell’ordine: Mario Milazzo, Maria Luisa Bagnara, Andrea Alimenti, Silvia Mancarella, Federica Tito e Francesco Giuliano.

Alle 17:45 la Prof.ssa Maria Letizia Parisi (Presidente della Società Filosofica “Feronia”) concluderà la giornata ringraziando tutti i partecipanti, tra cui il Presidente dell’Associazione “A.P.C. Sermoneta O.N.L.U.S” Antonio Falconi per il servizio di Protezione Civile garantito all’evento, la Direttrice di Luogo Arte Accademia Musicale (www.luogoarte.it) Flavia Di Tomasso per l’intermezzo musicale offerto e il Presidente dell’Associazione Fotografica RiScatto (www.associazioneriscatto.it) Mirko Prosseda per le foto del Planetario “Livio Gratton” in esposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *