Pi-Day 2014

La giornata dedicata a Pi Greco

La matematica è nel comune sentire l’emblema stesso della complessità, eppure essa è codice e linguaggio di tutte le scienze e non solo. Viene vissuta a scuola come la più astratta delle discipline, eppure nasce per risolvere essenzialmente problemi di ordine pratico.

Così nel giorno dedicato a pi greco abbiamo pensato di organizzare dei laboratori di matematica, che determinassero delle approssimazioni del famoso irrazionale in modo euristico, mediante attività pratiche e coinvolgenti. L’intento era provare a fare matematica dal basso, sviluppando procedure esperienziali che conducessero alla scoperta di un numero così astratto in contesti inusuali.

Abbiamo selezionato quattro esperimenti molto diversi tra loro:

  • Semicerchio di gemme: costruire con gemme colorate un grande semicerchio, circa tre metri di diametro; misurare la lunghezza della semicirconferenza e del diametro contando il numero di gemme ed infine eseguirne il rapporto per giungere alle valutazione approssimata di pi greco.
  • La lunghezza del fiume Po: misurare la lunghezza di una porzione del fiume Po su una cartina stampata da google-maps, misurare la distanza coperta dal fiume nel suo percorso e verificare che il rapporto fra le due grandezze approssimasse Pi Greco. Vedi la descrizione dell’esperimento e il risultato.
  • L’ago di Buffon: lanciare numerose volte su una superficie rigata dei bastoncini aventi dimensioni poco inferiori alla distanza fra le righe; mettere in relazione il numero di lanci in cui i bastoncini non intersecano le righe con il numero totale di lanci e… verificare l’approssimazione ottenuta di Pi Greco. Vedi la descrizione dell’esperimento e il risultato.
  • L’approssimazione di Pi Greco attraverso il calcolo della probabilità che, scelto un punto a caso interno a un quadrato, questo cada entro il cerchio inscritto. Vedi la descrizione dell’esperimento e il risultato.

Abbiamo invitato ai laboratori gli alunni delle nostre quattro classi quarte, dividendoli in cinque gruppi, tre per svolgere gli esperimenti, uno per foto e riprese e uno per la costruzione del blog; la partecipazione è stata più che soddisfacente, circa 100 ragazzi coinvolti ed entusiasti.
Un pomeriggio dedicato alla matematica divertendosi un po’, ci piace pensare, terminato con un coro spontaneo dei ragazzi, che cantavano tanti auguri a pi greco, circondando la torta a lui dedicata.