Richiesta di accesso a documenti condivisi

Alcune precisazioni relativamente all’accesso ai documenti creati con le applicazioni della GSuite e condivisi con utenti appartenenti all’organizzazione …@liceograssilatina.org.

I documenti creati con le applicazioni della GSuite e memorizzati su Google Drive quando condivisi sono accessibili solo attraverso l’account istituzionale …@liceograssilatina.org. Capita spesso, in modo particolare usando uno smartphone, di ricevere la posta elettronica indirizzata al proprio account …@liceograssilatina.org su un dispositivo sul quale sono attivati diversi account di posta elettronica (oltre a …@liceograssilatina.org). In questi casi l’accesso ai documenti condivisi è impossibile se l’account principale sul dispositivo non è …@liceograssilatina.org! Questo perchè il dispositivo cerca di accedere usando l’account principale registrato sul dispositivo.

Viceversa, se si condividono documenti può capitare di ricevere messaggi di posta elettronica del tipo … Paolino Paperino sta richiedendo l’accesso al seguente documento che avvisano della richiesta di accesso a un documento (vedi l’immagine qui di seguito). Se si osserva attentamente il messaggio ci si accorge che l’indirizzo di posta del richiedente non è del tipo …@liceograssilatina.org. Si tratta proprio del caso che abbiamo appena descritto: il richiedente sta cercando di accedere con un account non abilitato (un indirizzo di posta elettronica con il quale non è stato condiviso il documento in questione).

Un esempio di messaggio inviato automaticamente dal sistema nel caso qualcuno abbia tentato di accedere a un documento senza averne l'abilitazione.

Un esempio di messaggio inviato automaticamente dal sistema nel caso qualcuno abbia tentato di accedere a un documento senza averne l’abilitazione. L’identificativo della persona che ha richiesto l’accesso e parte del suo indirizzo di posta elettronica sono stati cancellati per riservatezza.

Infatti il sistema non è in grado di riconoscere la persona che richiede l’accesso e discrimina nell’unico modo possibile: attraverso l’account di posta utilizzato.