Risultati finali e consegna informative: aggiornamento

I coordinatori e i segretari delle classi sabato scorso, 16 giugno, hanno ricevuto i genitori/tutori delle alunne e degli alunni  il cui giudizio è stato sospeso o che sono stati ammessi all’anno successivo anche in presenza di lievi carenze consegnando alle famiglie le informazioni per il recupero delle carenze suddette (lievi o gravi che siano), le cosiddette informative alle famiglie.

Chi non avesse potuto partecipare a questo ricevimento può (è pregato di) ritirare le informative presso la segreteria didattica negli orari di apertura della stessa.

Premio scuola digitale 2018

Premio nazionale scuola digitale

#FutureIsNow

Il 5 ottobre 2018, dalle ore 10:00 alle ore 13:00, si terrà il Premio Provinciale Scuola Digitale, per la provincia di Latina, presso il liceo scientifico G.B. Grassi di Latina, via Padre Sant’Agostino, 8 – 04100 Latina. Qualche giorno prima, il primo ottobre, si terrà lo stesso premio per la provincia di Frosinone.
È possibile candidare il proprio istituto con un progetto di innovazione. Ogni scuola secondaria di secondo grado della provincia di Latina e della provincia di Frosinone, di qualsiasi indirizzo, potrà partecipare con un massimo di un progetto. I migliori progetti saranno presentati da un gruppo di studentesse e studenti accompagnati da un docente referente nella giornata finale del premio (come detto il 5 ottobre prossimo per Latina e il primo ottobre per Frosinone). Ovviamente, in quelle date, sarà un piacere per le scuole capofila ospitare anche i rispettivi dirigenti scolastici.
Premio scuola digitaleTutte le informazioni relative allo svolgimento della selezione dei progetti e alla valutazione degli stessi durante la fase finale, sono visibili nel bando che si può consultare (e scaricare) seguendo questo collegamento: premio nazionale scuola digitale 2018 (firma autografa omessa ai sensi dell’articolo 3 del decreto legislativo n.39/1993).

Il bando è valido per entrambe le province (Latina e Frosinone).

Liceo matematico: informazioni

A seguito di alcune richieste dei genitori e/o tutori di studenti e studentesse che hanno scelto il percorso del liceo matematico per il prossimo anno scolastico precisiamo che:

  • la prova di ingresso/selezione sarà sicuramente svolta nei primi giorni di settembre prossimo, la data è ancora da stabilire;
  • la tipologia della prova, la struttura e i contenuti saranno pubblicati, con ogni altra informazione necessaria alla preparazione entro la fine del corrente mese di giugno.

I tempi sono dettati in parte dagli impegni della scuola in questa fase finale dell’anno scolastico e in parte (anche) dalla necessità di coordinamento con l’università e le altre scuole della regione che propongono lo stesso percorso di potenziamento.

Per quanto riguarda infine un eventuale incontro con le famiglie per presentare le linee guida di questo percorso, in modo simile a quanto fatto lo scorso anno, a nostro avviso non sembra necessario (e infatti le richieste in questo senso sono state pochissime) perché, contrariamente all’anno precedente, il liceo matematico non è una novità ed è stato presentato nel corso delle attività di orientamento nelle scuole e all’Open-Day del liceo lo scorso gennaio. Ovviamente ci fossero impellenti necessità da parte di un numero sostanzioso di genitori/tutori cercheremo di rispondere a queste esigenze.

Il Grassi vince il concorso Fotonica in gioco!

La classe 3°E del liceo ha vinto il concorso Fotonica in gioco con il gioco Galaxia, l’alba di una nuova luce.

L’ufficialità è arrivata solo ieri sera, con la pubblicazione sulla pagina Facebook del concorso dei tre giochi che saranno premiati, il 29 settembre, a Venezia in occasione del Premio Archimede. La classe avrà a disposizione, l’anno prossimo, una sommetta pari a seicento euro da spendere in attrezzature didattiche o per attività culturali e/o visite di istruzione, musei, mostre o altro, su indicazione delle studentesse e degli studenti della classe.

La stessa classe aveva ideato, progettato e realizzato due giochi, entrambi originali, tutti e due iscritti al concorso e tutti e due scelti tra i sette giochi finalisti. Il secondo gioco, Atoms in Action, sfida all’ultimo fotone, è rimasto fuori dalla terna di prodotti premiati … per un soffio … (a detta degli organizzatori del concorso).

Il concorso

Fotonica in gioco è un concorso, giunto quest’anno alla seconda edizione, bandito dall’Istituto di Fotonica e Nanotecnologie (CNR-IFN) di Roma in origine nell’ambito delle celebrazioni dell’Anno internazionale della luce e poi ripetuto con vita propria a cadenza biennale.

Si tratta di ideare un gioco da tavolo di ambientazione scientifica che tratti della luce, della fotonica e delle sue applicazioni. Più in particolare quest’anno il tema era incentrato sulla fotonica e sulle trasformazioni indotte dalla luce: Trasformazioni: le cose cambiano.

Il gioco

Una partita con Galaxia. Le gemme rappresentano il gas che compone la nebulosa e che i giocatori devono cercare di accumulare per avviare le reazioni nucleari che danno vita a una protostella!

La partecipazione al concorso è parte di un progetto di alternanza scuola-lavoro per questo anno scolastico, percorso che è già stato sperimentato e realizzato nel triennio 2015-2018 dall’attuale classe 5°E.

Galaxia, l’alba di una nuova luce si gioca su una plancia componibile che rappresenta una nebulosa di gas ancora buia e fredda pronta però a dare l’avvio alla vita, grazie all’intensa forza gravitazionale, alle reazioni nucleari che porteranno alla creazione di nuove stelle illuminando così lo spazio interstellare.

L’obiettivo del gioco è dare vita alla nebulosa, riscaldarla, illuminarla e creare le condizioni perché nasca la vita. E questo è possibile solo se si riesce a produrre energia avviando le reazioni nucleari nelle stelle. La luce, in questo caso, è vita!

Si fanno punti, infatti, se si riesce a creare una stella ma se ne fanno di più con un pianeta, meglio se di tipo terrestre, meglio ancora se abitabile! Ma il materiale pesante che costituisce un pianeta come quello che ci ospita non è presente nella nebulosa originaria, per cui va creato trasformando idrogeno ed elio nelle stelle appena nate.

Sul blog del progetto – ria-grassi.blogspot.it/ – è possibile trovare una descrizione più ampia sia di Galaxia che di Atoms in Action ed è anche possibile scaricare i regolamenti, in formato PDF, dei due giochi.

L’ideazione del gioco, considerata la particolare ambientazione e le regole imposte dal concorso, ha richiesto la costruzione di un modello semplificato dei meccanismi che portano alla nascita delle stelle, alla loro morte per dar vita a nuove stelle e pianeti. Tutti eventi perfettamente simulati in Galaxia. Meccanismi che ragazze e ragazzi hanno dovuto studiare e conoscere prima di affrontare la realizzazione del gioco.

I festeggiamenti

C’è un aspetto dei festeggiamenti che va raccontato. I ragazzi dell’attuale 5°E hanno partecipato allo stesso concorso due anni fa con il gioco Lampo di genio. In quell’occasione Lampo di genio fu scelto tra i dieci giochi finalisti ma ottenne (solo) una menzione speciale. E sono stati proprio le studentesse e gli studenti della 5°E i primi a congratularsi, senza invidia, con i neo-vincitori.

D’altra parte, ragazze e ragazzi della 3°E, appresa la notizia della vittoria, sono andati immediatamente dai loro colleghi più grandi a ringraziarli … perchè è anche grazie alla loro esperienza che è stato possibile vincere quest’anno … Entrambi due bei gesti!

Scacchi: brave ancora una volta le ragazze della squadra juniores del Grassi!

È la fine di un ciclo?
Le squadre Juniores del Liceo Grassi hanno terminato per l’ennesima volta la fase nazionale dei Campionati studenteschi di Scacchi, svoltisi anche quest’anno come l’anno scorso a Montesilvano in Abruzzo. In ottima posizione (nona) come al solito la squadra femminile, questa volta però con un pizzico di rammarico, anche perchè ormai alla fine del ciclo dopo 5 anni e 5 edizioni di sfioramento del podio se non di vittoria finale: un ciclo tuttavia formidabile, grazie anche al supporto della scuola e della sua dirigente scolastica. Una squadra nata 5 anni fa con l’entrata nel liceo di Silvia Pizzicaroli (presente in tutte le 5 finali e quest'anno con la splendida prestazione di 3.5 su 5 partite giocate) e di Giorgia Mancino (nell’edizione di 4 anni fa ad Assisi premiata dal primo posto assoluto di scacchiera e capitano da due anni della squadra), introdotte al gioco dalla loro eccellente maestra Lucia Viglianti nella scuola elementare e già finaliste nazionali nelle medie con la forte giocatrice anche a livello assoluto Fabiola Covello, che ritrovarono proprio  all’arrivo al
liceo Grassi.

Da lì una serie di vittorie a livello provinciale e regionale, culminate nel quarto posto assoluto (a pari merito con la seconda) proprio ad Assisi, dove Fabiola fu premiata come migliore giocatrice del torneo. Intorno a questo nucleo piuttosto forte altre ragazze man mano si sono avvicinate e le hanno sostenute: Chiara Cencia nel primo e nel terzo anno, Silvja Muhametaj nel secondo, quarto e quinto anno; Alessandra Bastianini e Aurora Cutinelli Petrone nel quarto e quinto anno, quando il passaggio all’università di Fabiola poteva far temere un arretramento. Invece proprio quest’anno l’affiatamento delle ragazze stava producendo i suoi frutti migliori: vittorie nettissime contro molte squadre, partite tiratissime contro le migliori, sempre tra le primissime scacchiere. Persa di misura la partita con una delle favorite della vigilia, il Cartesio di Triggiano (terzo alla fine), al penultimo turno lo spareggio per il podio premiava fortunosamente il Salvemini di Sorrento: clamorosa vittoria dopo che il pareggio con una prestazione entusiasmante di Silvja Muhametaj sembrava cosa fatta. Gli unici punti persi da Silvja (4 su 5, non male direi) in tutto il campionato dopo i cambi necessari tra le 5 ragazze condotte dal loro insegnante Maurizio Vaccaro.
A nulla sono valsi per mitigare l’amarezza i complimenti dell’avversaria che pensava di trovarsi di fronte ad una giocatrice di livello agonistico, visto anche che la vittoria è stata per il Salvemini il trampolino di lancio per conquistare nel turno successivo il secondo posto assoluto, posizione che visto il livello di gioco simile poteva raggiungere anche il Liceo Grassi.

Comunque rimangono di quest’ltima finale nazionale della squadra juniores femminile la buona prestazione collettiva, l’affiatamento, l’amicizia, l’altra prestazione eccezionale di Aurora Cutilelli Petrone, primo posto assoluto di scacchiera per lei!! Il risultato di Aurora (unica dello squadrone ancora a rimanere nella scuola l’anno prossimo) è molto confortante: il ruolo di capitano della nuova squadra che si varrà anche delle ragazze preparate nell’alternanza scuola-lavoro di scacchi condotta dallo stesso prof.
Vaccaro è già assegnato! Insomma non finisce qui e chissà che non si apra un nuovo ciclo per le ragazze!
Per quanto riguarda le altre squadre, c’è da dire che l’eccellente nono posto conquistato dai ragazzi del Grassi l’anno passato è sembrato questa volta soltanto un lontano ricordo, vista la scarsa vena della prima scacchiera Daniele Mercuri (nei due anni precedenti assolutamente positivo e decisivo con le sue vittorie a ripetizione), in parte anche di Francesco Pappone e i ricambi piuttosto incerti tranne Lorenzo Natali, alla fine terzo della classifica individuale di scacchiera!

Ma nuovi ragazzi passeranno l’anno prossimo tra gli juniores e altri ancora sono pronti a prendersi le loro responsabilità tra gli allievi: nessuno di loro sembra intenzionato a terminare il ciclo maschile che per il liceo Grassi narra di almeno 15 anni pressoché sempre nella finale nazionale, con una almeno se non a volte con due squadre!! Insomma neanche qui il ciclo sembra finito: il Grassi è atteso a nuove imprese con tutte le sue squadre e i suoi atleti di scacchi!

Inaugurazione Mostra C.H.A.GALL

L’identità ritrovata

 

E’ con l’inaugurazione della mostra “Identità ritrovata” che si è conclusa l’esperienza formativa dei nostri dieci ragazzi partecipanti al programma Erasmus+ “C.H.A.GALL”: la chiusura di un progetto studentesco e l’apertura di un percorso umano, sociale e culturale rivolto all’intera Città.

La sera del 5 maggio un’entusiastica partecipazione ha accompagnato l’evento inaugurale al Museo Civico di Latina Duilio Cambellotti. Ad accogliere i numerosi ospiti, gli studenti del Grassi affiancati dai loro giovani colleghi del liceo Majorana (scuola capofila). Molte le personalità di spicco che hanno presenziato alla serata, fra le quali l’assessore alla cultura Antonella Di Muro e il Presidente della Commissione Cultura Fabio D’Achille, figure fondamentali per il supporto all’effettiva realizzazione della mostra.

Alle presentazioni della dirigente del Majorana e dei docenti referenti si sono alternati interventi di grande coinvolgimento emotivo: la lettura della poesia di Sergio Ban attraverso la voce commossa del figlio Eros, il ricordo affettuoso del Professor Trabucco ai suoi amici artisti, la gratitudine della gallerista Lydia Palumbo per la riscoperta di quelle opere da lei custodite negli anni. La passione e l’impegno dei ragazzi sono stati ricompensati dagli applausi e le congratulazioni del pubblico per la riuscita del loro lavoro.

La mostra, che si protrarrà fino al 19 del mese, racchiude opere di ogni genere relative all’Agro pontino, dipinti e incisioni, sculture e fotografie. Il fine è quello di raccontare l’affascinante storia del nostro territorio attraverso il lavoro di artisti che durante il secolo scorso vi hanno operato, traendone ispirazione e vivendone la vera realtà ed essenza: Giulio Aristide Sartorio, Duilio Cambellotti, Giuseppe Rivaroli, Pierluigi Bossi (Sibò), Attilio Ravaglia, Ilde Tobia Bertoncin, Rinaldo Saltarin, Lelia Caetani, Adriano Massaccesi, Ezio Colosimo, Sergio Ban, Roberto Fabiani e Raoul Malagola  contribuendo allo sviluppo artistico e culturale della città di Latina.

Dietro ogni singolo quadro esposto si nasconde il minuzioso ed attento lavoro degli studenti. Dall’affissione del chiodo fino alla redazione dei comunicati stampa, i ragazzi si sono confrontati  con le difficoltà di uno specifico contesto lavorativo. Hanno dovuto impersonare la figura professionale dell’Art Gallery Manager che richiede abilità in ambito artistico, relazionale, commerciale, giuridico e tecnico. Una serie di competenze trasversali impartite da esperti professionali del settore durante il periodo di mobilità all’estero nel mese di settembre 2017.

Se l’Erasmus ha permesso ai nostri ragazzi di riscoprirsi cittadini europei, questa mostra li ha resi davvero parte attiva e integrante della vita culturale della loro Città.

 

Federica Bisterzo, Alessia Di Raimo, Sofia D’Uva,Lorenzo Favaro, Giulia Iorio, Carolina Ludovici,

Francesca Mariani Cleo Meacci, Giorgio Roccato, Marco Zemella

Beyond the Wall – Repliche dello spettacolo

liceo scientifico G.B. Grassi di Latina

Spettacolo teatrale “Beyond the Wall”

Si informano tutti i docenti e gli alunni che il giorno 15/05/2018, nell’aula magna del nostro istituto, si terranno le repliche dello spettacolo teatrale “Beyond the wall”, realizzato dagli studenti del nostro istituto.

 

Vista l’impossibilità per tutte le classi dell’istituto di assistere allo spettacolo a causa di attività scolastiche improrogabilmente pianificate,si stabiliscono tre repliche il giorno Martedì 15, rispettivamente nelle seguenti fasce orarie:

  1. 10:30 – 11:20
  2. 11:20 – 12:20
  3. 12:20 – 13:20.

Le classi interessate dovranno comunicare la loro adesione all’alunno Wasik Karol del 3N entro e non oltre mercoledì 9 maggio, specificando la fascia oraria prescelta. Si invitano pertanto gli alunni a non aderire in caso di verifiche già programmate per quella data.

Latina 04/05/2018

 

La referente del progetto prof.ssa Giulia Di Napoli

Giornata Internazionale della Luce a Latina (IDL18)

Giornata Internazionale della Luce a Latina (IDL18)

 

Mercoledì 16 maggio 2018, presso il Liceo Scientifico Statale “G.B. Grassi”, si terrà la Giornata Internazionale della Luce a Latina, organizzata dal Prof. Enzo Bonacci e dal Club per l’UNESCO di Latina.

 

La Giornata Internazionale della Luce (sigla IDL) è un’iniziativa proclamata il 14 novembre 2017, durante la 39ª Sessione della Conferenza Generale dell’UNESCO), allo scopo di «fornire un follow-up permanente dei risultati dell’Anno Internazionale della Luce per elevare il profilo della scienza e della tecnologia e la sua applicazione per stimolare l’istruzione, migliorando la qualità vita in tutto il mondo e raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile» (Executive Board). Si celebrerà il 16 maggio di ogni anno, in ricordo della prima luce laser ottenuta da Theodore H. Maiman proprio il 16/05/1960.

 

L’evento del 16 maggio al Liceo Grassi di Latina si svolgerà in concomitanza della cerimonia ufficiale d’inaugurazione, presso la sede dell’UNESCO a Parigi, e sarà articolato in due sessioni: quella mattutina, ad esclusiva fruizione studentesca, e quella pomeridiana, aperta al pubblico.

 

Alle ore 10:30, il saluto della DS Giovanna Bellardini aprirà i lavori in Aula Magna. Il Dott. Andrea Alimenti (Associazione Pontina di Astronomia APA-lan) introdurrà la lezione sulla Fisica dopo il Laser, a cura del Prof. Massimo Santarsiero dell’Università Roma Tre, rivolta agli studenti delle classi quarte della scuola. Seguirà uno spettacolo sul “Dialogo” di Galileo, basato sull’opera teatrale della Prof.ssa Maria Letizia Parisi (Presidente della Società Filosofica “Feronia”), a cura degli studenti del Progetto di Alternanza Scuola-Lavoro “Io dico l’Universo” (Referenti Prof. Enzo Bonacci ed Alessia di Lorenzo). Chiuderà la sessione mattutina il duetto di violino degli allievi di Luogo Arte Accademia Musicale (LAAM) Debora Cerasoli e Valerio Pizzelli.

 

La seconda sessione dell’IDL18, cui tutta la cittadinanza è invitata, inizierà alle ore 15 con l’inaugurazione della mostra collettiva d’arte presso lo spazio del “Caffè Ipazia”. Espongono gli artisti: Tommaso Andreocci, Concetta De Pasquale, Cruciano Nasca, Milena Petrarca e Massimo Pompeo. È previsto un ensemble di musica elettronica curato da Pierluigi Coggio (Docente LAAM).

 

Alle ore 16 il Presidente del Club per l’UNESCO di Latina, Dott. Mauro Macale, coordinerà i lavori pomeridiani in Aula Magna: una maratona di approfondimenti sulla luce come base per tecnologie e applicazioni in ambito fisico, biologico, medico e computazionale. I relatori che si susseguiranno sul palco saranno, nell’ordine: Mario Milazzo, Simone Coccato, Beatrice Marchegiani (in collegamento da Oxford) e Paola Pontecorvi. Gli studenti del Progetto Planetarium (Referente Prof. Enzo Bonacci) illustreranno il fenomeno della diffrazione luminosa attraverso l’esperienza della doppia fenditura.

 

Dalle ore 16:30 si terranno due spettacoli gratuiti al Planetario “Livio Gratton”, della durata di circa venti minuti ciascuno, a cura degli studenti del Progetto ASL “Io dico l’Universo” (Tutor Prof.ssa Alessia Di Lorenzo).

 

Alle 17:30 il Prof. Enzo Bonacci concluderà la giornata ringraziando tutti i partecipanti, tra cui il Presidente dell’Associazione “A.P.C. Sermoneta O.N.L.U.S” Antonio Falconi per il servizio di Protezione Civile garantito all’evento e la Direttrice di Luogo Arte Accademia Musicale (www.luogoarte.it) Flavia Di Tomasso per l’intermezzo musicale offerto.

Certamen “Civis sum”

 

 

 

 

 

 

 

 

Un altro successo per il Liceo Scientifico G.B. Grassi di Latina

 

“A dimostrazione che il Liceo Classico non è classista e che lo Scientifico è più classico del Classico”: queste le parole di Paolo Marpicati, professore dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, dopo la premiazione del certamen “Civis sum” ,tenutosi presso il Liceo Classico D.Alighieri di Latina sabato 21 aprile c.a. Già due anni fa, si era classificata prima un’alunna del nostro istituto: Ludovici Carolina, nella sezione di traduzione dall’Italiano al Latino. Quest’anno un doppio risultato  e doppia soddisfazione per il nostro Liceo: Pisano Miriam, della classe 2M è la vincitrice della sezione Italiano-Latino, e Tatiana Mickailova, della classe 2C, è la seconda classificata per la sezione Latino –Italiano.

Ad maiora!!  

A cura delle prof.sse Sabrina Gallucci e Jenny Basilica

 

1 2 3 7