Sospensione del giudizio: calendario delle prove

Ingresso principale

Le prove di verifica per le alunne e gli alunni che hanno avuto la sospensione del giudizio è il seguente:

  • Lunedì 3 settembre
    • ore 16.00-17.30: prova scritta di matematica
    • ore 17.30-18.30: prova scritta di disegno
  • Martedì 4 settembre
    • ore 9.00-10.30: prova scritta di italiano
    • ore 11.00-12.30: prova scritta di latino
    • ore 16.00-17.30: prova unica di inglese
  • Mercoledì 5 settembre
    • ore 9.00: prove orali asse scientifico (matematica, fisica, scienze)
  • Giovedì 6 settembre
    • ore 9.00: prove orale asse linguistico (italiano, latino, storia dell’arte, storia e filosofia)

Liceo matematico: prova di ingresso, aggiornamenti

Come già annunciato in un altro post, la prova di ingresso per il liceo matematico è prevista per il 3 settembre prossimo.

Si tratterà di una prova svolta in due (dei tre) laboratori di informatica della scuola su personal computer (un pc per studente) e la valutazione del singolo candidato sarà visibile appena terminata la prova stessa.

Per facilitare la familiarità con il sistema scelto per la somministrazione (l’applicazione usata è Moduli Google) la scuola ha preparato un facsimile della prova di ingresso. Attenzione, il facsimile ha il solo scopo di mostrare le funzionalità del sistema per mezzo del quale sarà somministrata il prossimo settembre la prova reale.
In nessun caso le domande proposte in questo facsimile possono costituire un esempio dei quesiti della prova (per gli argomenti e le competenze vedere il post: Liceo matematico: prova di ingresso).
Il facsimile della prova di ingresso si può consultare (e compilare, come esercizio) seguendo questo collegamento. Ovviamente, la valutazione delle risposte non ha nessun valore: come già detto, il solo scopo di questo facsimile è quello di familiarizzare con il sistema scelto, non con le domande della prova.

Premio scuola digitale 2018: aggiornamento

Premio nazionale scuola digitale

#FutureIsNow

Il 5 ottobre 2018, dalle ore 10:00 alle ore 13:00, si terrà il Premio Provinciale Scuola Digitale, per la provincia di Latina, presso il liceo scientifico G.B. Grassi di Latina, via Padre Sant’Agostino, 8 – 04100 Latina. Qualche giorno prima, il primo ottobre, si terrà lo stesso premio per la provincia di Frosinone.

Proroga scadenza iscrizioni

Si avvisa che è possibile presentare le candidature per le province di Latina e Frosinone, entro il 31 luglio prossimo (proroga della precedente scadenza).

Candidature

È possibile candidare il proprio istituto con un progetto di innovazione. Ogni scuola secondaria di secondo grado della provincia di Latina e della provincia di Frosinone, di qualsiasi indirizzo, potrà partecipare con un massimo di un progetto. I migliori progetti saranno presentati da un gruppo di studentesse e studenti accompagnati da un docente referente nella giornata finale del premio (come detto il 5 ottobre prossimo per Latina e il primo ottobre per Frosinone). Ovviamente, in quelle date, sarà un piacere per le scuole capofila ospitare anche i rispettivi dirigenti scolastici.
Premio scuola digitaleTutte le informazioni relative allo svolgimento della selezione dei progetti e alla valutazione degli stessi durante la fase finale, sono visibili nel bando che si può consultare (e scaricare) seguendo questo collegamento: premio nazionale scuola digitale 2018 (firma autografa omessa ai sensi dell’articolo 3 del decreto legislativo n.39/1993).

Il bando è valido per entrambe le province (Latina e Frosinone).

Piano Annuale per l’Inclusione

Benvenuti

Il Piano annuale per l’Inclusione (PAI), introdotto dalla direttiva sui BES del 27/12/12 e dalla circolare ministeriale del 6/03/13, è un documento che fotografa lo stato dei bisogni educativi e formativi della scuola e le azioni che si intende attivare per fornire risposte adeguate a tali bisogni.

Tale documento ha lo scopo di:

  • garantire l’unitarietà dell’approccio educativo e didattico della comunità  scolastica;
  • garantire la continuità dell’azione educativa e didattica anche in caso di variazione dei docenti e del dirigente scolastico;
  • consentire una riflessione collegiale sulle modalità educative e sui metodi di insegnamento adottati nella scuola. 

La redazione del PAI, come pure la sua realizzazione e valutazione, rappresenta l’assunzione collegiale di responsabilità da parte dell’intera comunità scolastica sulle modalità educative e sui metodi di insegnamento adottati nella scuola per garantire l’apprendimento di tutti i suoi alunni.

Seguendo questo collegamento è possibile leggere il Piano Annuale per l’Inclusione per l’anno scolastico 2017-2018

Corsi di recupero estivi

liceo scientifico G.B. Grassi di Latina

Si comunica che a partire da lunedì 2 luglio 2018 inizieranno i corsi di recupero estivi con il seguente calendario:

Disciplina Classe Docente Aula Giorno iniziale Giornate Ora
Matematica Prime Mercuri 1.21 03/07/2018 Martedì – giovedì 10.40 – 12.40
Matematica Seconde Mercuri 1.21 04/07/2018 Mercoledì – venerdì 10.40 – 12.40
Matematica Terze Petrini 1.20 03/07/2018 Martedì – giovedì 8.30 – 10.30
Matematica (A) Quarte Petrini 1.20 03/07/2018 Martedì – giovedì 10.40 – 12.40
Matematica (B) Quarte Bondì 1.19 02/07/2018 Lunedì – mercoledì 8.30 – 10.30
Fisica Seconde Mercuri 1.21 03/07/2018 Martedì – giovedì 8.30 – 10.30
Fisica Terze Mercuri 1.21 04/07/2018 Mercoledì – venerdì 8.30 – 10.30
Fisica Quarte Bondì 1.19 02/07/2018 Lunedì – mercoledì 10.40 – 12.40

 

I corsi previsti sono esclusivamente quelli di matematica e di fisica.

Si comunica inoltre che a causa dell’esiguo numero di adesioni il corso di fisica per le classi prime non verrà attivato.

 

Da mercoledì 27 giugno 2018 gli elenchi e l’orario di ciascun gruppo saranno affissi nella bacheca della scuola.

Liceo matematico: prova di ingresso

La prova di ingresso per il liceo matematico è prevista per il 3 settembre prossimo con orario e modalità che saranno precisate in seguito.

La prova privilegerà soprattutto la risoluzione di problemi intesi … come questioni autentiche e significative e non solo esercizi a carattere ripetitivo o quesiti ai quali si possa rispondere semplicemente ricordando una definizione o una regola … senza però trascurare … la capacità di matematizzazione, formalizzazione e generalizzazione … (Indicazioni nazionali per il curriculo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione, settembre 2012 – www.indicazioninazionali.it/.../indicazioni_nazionali_infanzia_primo_ciclo.pdf).

In sostanza si richiederà allo studente:

  • di analizzare alcune semplici situazioni per tradurle in termini matematici,
  • di riconoscere schemi ricorrenti stabilendo analogie con modelli noti,
  • di scegliere le azioni da compiere concatenandole in modo appropriato per arrivare alla soluzione di un semplice problema.

Argomenti oggetto della prova

Gli argomenti e, ancora di più, le competenze necessarie, fanno riferimento alle Indicazioni nazionali per il curriculo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione che è possibile consultare anche online seguendo questo collegamento: www.indicazioninazionali.it/...infanzia_primo_ciclo.pdf. In particolare si fa riferimento agli Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola secondaria di primo grado per la matematica, che nel documento citato si trovano a pagina 52.

Per comodità del lettore riassumiamo nel seguito gli argomenti legati agli obiettivi citati.

  • Numeri
    • Numeri interi, razionali e reali, proprietà delle frazioni (anche applicati a situazioni reali),
    • Multipli e sottomultipli, massimo comun divisore e minimo comune multiplo
    • La retta reale e l’ordinamento (anche applicato a situazioni reali)
    • Proporzioni, anche applicate a situazioni reali, formule inverse, percentuali (soprattutto applicate a situazioni reali)
  • Geometria del piano cartesiano
    • Segmenti, punti e punto medio
    • Rette (perpendicolari e parallele)
  • Grafici, dati e previsioni (anche applicati a un problema reale)
    • Lettura di un grafico
    • Individuazione delle coordinate dei punti (note le ascisse e le ordinate leggere il valore, noto il valore e una delle due coordinate determinare l’altra)
    • Pendenza di un segmento su un grafico
    • Massimi e minimi su un grafico
    • Riconoscere una relazione tra serie di dati in tabella e la loro rappresentazione su un grafico e viceversa
  • Geometria euclidea
    • Figure geometriche: riconoscere una figura e le proprietà di una figura
    • Aree e lunghezze misurate su figure composte
  • Semplici problemi di matematica applicata a situazioni reali
    • Linguaggio formale della matematica
    • Applicazioni di formule date
    • Descrivere con un’espressione numerica la soluzione di un problema

Risultati finali e consegna informative: aggiornamento

I coordinatori e i segretari delle classi sabato scorso, 16 giugno, hanno ricevuto i genitori/tutori delle alunne e degli alunni  il cui giudizio è stato sospeso o che sono stati ammessi all’anno successivo anche in presenza di lievi carenze consegnando alle famiglie le informazioni per il recupero delle carenze suddette (lievi o gravi che siano), le cosiddette informative alle famiglie.

Chi non avesse potuto partecipare a questo ricevimento può (è pregato di) ritirare le informative presso la segreteria didattica negli orari di apertura della stessa.

Liceo matematico: informazioni

A seguito di alcune richieste dei genitori e/o tutori di studenti e studentesse che hanno scelto il percorso del liceo matematico per il prossimo anno scolastico precisiamo che:

  • la prova di ingresso/selezione sarà sicuramente svolta nei primi giorni di settembre prossimo, la data è ancora da stabilire;
  • la tipologia della prova, la struttura e i contenuti saranno pubblicati, con ogni altra informazione necessaria alla preparazione entro la fine del corrente mese di giugno.

I tempi sono dettati in parte dagli impegni della scuola in questa fase finale dell’anno scolastico e in parte (anche) dalla necessità di coordinamento con l’università e le altre scuole della regione che propongono lo stesso percorso di potenziamento.

Per quanto riguarda infine un eventuale incontro con le famiglie per presentare le linee guida di questo percorso, in modo simile a quanto fatto lo scorso anno, a nostro avviso non sembra necessario (e infatti le richieste in questo senso sono state pochissime) perché, contrariamente all’anno precedente, il liceo matematico non è una novità ed è stato presentato nel corso delle attività di orientamento nelle scuole e all’Open-Day del liceo lo scorso gennaio. Ovviamente ci fossero impellenti necessità da parte di un numero sostanzioso di genitori/tutori cercheremo di rispondere a queste esigenze.

Il Grassi vince il concorso Fotonica in gioco!

La classe 3°E del liceo ha vinto il concorso Fotonica in gioco con il gioco Galaxia, l’alba di una nuova luce.

L’ufficialità è arrivata solo ieri sera, con la pubblicazione sulla pagina Facebook del concorso dei tre giochi che saranno premiati, il 29 settembre, a Venezia in occasione del Premio Archimede. La classe avrà a disposizione, l’anno prossimo, una sommetta pari a seicento euro da spendere in attrezzature didattiche o per attività culturali e/o visite di istruzione, musei, mostre o altro, su indicazione delle studentesse e degli studenti della classe.

La stessa classe aveva ideato, progettato e realizzato due giochi, entrambi originali, tutti e due iscritti al concorso e tutti e due scelti tra i sette giochi finalisti. Il secondo gioco, Atoms in Action, sfida all’ultimo fotone, è rimasto fuori dalla terna di prodotti premiati … per un soffio … (a detta degli organizzatori del concorso).

Il concorso

Fotonica in gioco è un concorso, giunto quest’anno alla seconda edizione, bandito dall’Istituto di Fotonica e Nanotecnologie (CNR-IFN) di Roma in origine nell’ambito delle celebrazioni dell’Anno internazionale della luce e poi ripetuto con vita propria a cadenza biennale.

Si tratta di ideare un gioco da tavolo di ambientazione scientifica che tratti della luce, della fotonica e delle sue applicazioni. Più in particolare quest’anno il tema era incentrato sulla fotonica e sulle trasformazioni indotte dalla luce: Trasformazioni: le cose cambiano.

Il gioco

Una partita con Galaxia. Le gemme rappresentano il gas che compone la nebulosa e che i giocatori devono cercare di accumulare per avviare le reazioni nucleari che danno vita a una protostella!

La partecipazione al concorso è parte di un progetto di alternanza scuola-lavoro per questo anno scolastico, percorso che è già stato sperimentato e realizzato nel triennio 2015-2018 dall’attuale classe 5°E.

Galaxia, l’alba di una nuova luce si gioca su una plancia componibile che rappresenta una nebulosa di gas ancora buia e fredda pronta però a dare l’avvio alla vita, grazie all’intensa forza gravitazionale, alle reazioni nucleari che porteranno alla creazione di nuove stelle illuminando così lo spazio interstellare.

L’obiettivo del gioco è dare vita alla nebulosa, riscaldarla, illuminarla e creare le condizioni perché nasca la vita. E questo è possibile solo se si riesce a produrre energia avviando le reazioni nucleari nelle stelle. La luce, in questo caso, è vita!

Si fanno punti, infatti, se si riesce a creare una stella ma se ne fanno di più con un pianeta, meglio se di tipo terrestre, meglio ancora se abitabile! Ma il materiale pesante che costituisce un pianeta come quello che ci ospita non è presente nella nebulosa originaria, per cui va creato trasformando idrogeno ed elio nelle stelle appena nate.

Sul blog del progetto – ria-grassi.blogspot.it/ – è possibile trovare una descrizione più ampia sia di Galaxia che di Atoms in Action ed è anche possibile scaricare i regolamenti, in formato PDF, dei due giochi.

L’ideazione del gioco, considerata la particolare ambientazione e le regole imposte dal concorso, ha richiesto la costruzione di un modello semplificato dei meccanismi che portano alla nascita delle stelle, alla loro morte per dar vita a nuove stelle e pianeti. Tutti eventi perfettamente simulati in Galaxia. Meccanismi che ragazze e ragazzi hanno dovuto studiare e conoscere prima di affrontare la realizzazione del gioco.

I festeggiamenti

C’è un aspetto dei festeggiamenti che va raccontato. I ragazzi dell’attuale 5°E hanno partecipato allo stesso concorso due anni fa con il gioco Lampo di genio. In quell’occasione Lampo di genio fu scelto tra i dieci giochi finalisti ma ottenne (solo) una menzione speciale. E sono stati proprio le studentesse e gli studenti della 5°E i primi a congratularsi, senza invidia, con i neo-vincitori.

D’altra parte, ragazze e ragazzi della 3°E, appresa la notizia della vittoria, sono andati immediatamente dai loro colleghi più grandi a ringraziarli … perchè è anche grazie alla loro esperienza che è stato possibile vincere quest’anno … Entrambi due bei gesti!

1 2 3 7