Quattro passi in centro: Matematica per non matematici

Per informazioni: pi.day@liceograssilatina.org
Per motivi organizzativi è gradita una conferma della presenza.

Caffè Ipazia, liceo scientifico G.B. Grassi
Via Padre Sant’Agostino, 8 – Latina
venerdì 3 maggio, ore 18.00

Venerdì 3 maggio prossimo il liceo G.B. Grassi di Latina organizza un incontro o meglio, un laboratorio, un esperimento, un’officina di idee: due ore di sana matematica insieme. Un appuntamento per chi è interessato alla matematica e non l’ha fatta o l’ha lasciata troppo presto, per chi vuol sapere cosa fa un matematico, per chi non ha paura di mettersi in gioco. Insieme!

Non è una conferenza né un convegno ma piuttosto un’officina, un atelier, una bottega, in cui sperimentare, affrontare problemi, cercare soluzioni e confrontarle con gli altri. L’idea è quella di fare matematica insieme, di sporcarsi le mani con carta e penna (e magari con la calcolatrice) in compagnia di persone magari non esperte ma curiose e coraggiose.

L’incontro è aperto a tutti, soprattutto a chi non ha competenze specifiche. I partecipanti lavoreranno insieme, a piccoli gruppi, confrontandosi con gli altri team e con i docenti della scuola. L’obiettivo? Risolvere un problema, un bel problema, magari inventando la matematica necessaria alla soluzione lungo la strada.

Non abbiate paura, potreste scoprire un mondo nuovo o, almeno, guardare il mondo da un nuovo punto di vista, mai sperimentato prima.


La locandina che descrive l’evento.

Di cosa parleremo?

Sarebbe meglio dire … con cosa avremo a che fare? … Di grafi, cammini, percorsi. Di ottimizzazione. Della ricerca di vie brevi ed economiche. E anche se non avete mai sentito nemmeno una di queste parole, venite! Anzi, proprio se non ne avete sentito mai parlare: questo incontro è soprattutto per voi.

Cerchiamo persone forse non esperte ma curiose e coraggiose!

Il domino di Latino

Il giorno 12/04/2019, nella biblioteca del nostro istituto ,si è svolto “Il domino di Latino”,un gioco in lingua latina,che ha coinvolto alcune  classi del primo anno.

E’ risultata vincitrice della sfida la classe 1H, con la squadra “Pulchrae puellae + puer”, formata dai seguenti alunni: De Persiis Aurora, Grassucci Federica, Scoto Rachele, Zambaldi Gabriele.

L’idea  di questo gioco, basato sullo studio dei percorsi di civiltà e del relativo lessico, è nata con l’ obiettivo di stimolare l’interesse degli alunni per una lingua che  considerano “morta” ed inutile, in quanto lontana dal loro mondo fatto di tecnologia e di social. E’  importante, invece, far capire agli adolescenti di oggi  che il Latino è vivo,  perché esistono testi  scritti in questa lingua che continuano a dirci cose importanti sul senso della vita e sui valori della società.

Perché credere che il mondo antico sia qualcosa da relegare in soffitta, che appartiene solo al passato? Chi studia il latino deve studiarlo perché nel Latino si è realizzata l’Europa.

Grazie a tutti gli alunni che hanno partecipato e,in particolare, ai docenti  che hanno coinvolto le  loro classi in  questa attività!

Prof.ssa Sabrina Gallucci

L’Anno Internazionale della Tavola Periodica a Latina (IYPT19)

Mercoledì 8 maggio 2019, presso il Liceo Scientifico Statale “G.B. Grassi”, si terrà l’Anno Internazionale della Tavola Periodica degli Elementi Chimici a Latina, organizzato dal Prof. Enzo Bonacci e dal Club per l’UNESCO di Latina.

L’Anno Internazionale della Tavola Periodica degli Elementi Chimici (sigla IYPT 2019) è stato proclamato il 20 dicembre 2017, alla 74a Assemblea Generale delle Nazioni Unite, e approvato durante la 39ª Sessione della Conferenza Generale dell’UNESCO (decisione n. 60/39C). Come ci ricorda il sito www.unesco.it/it/News/Detail/468: «Nel 2019 ricorreranno infatti 150 anni dall’invenzione da parte di Dmitrij Mendelev del sistema periodico e della Tavola, un capolavoro della scienza per classificare gli elementi chimici, ancora in fase di completamento poiché il numero degli elementi conosciuti continua ad aumentare (gli ultimi 4 elementi sono stati inseriti nel novembre 2016). La decisione delle Nazioni Unite intende riconoscere l’importanza della chimica per la promozione dello sviluppo sostenibile e per la ricerca di soluzioni alle sfide globali in svariati settori (quali energia, educazione, agricoltura, salute) e fornirà l’occasione per dimostrare la centralità degli elementi chimici per collegare aspetti culturali, economici e politici della società globale attraverso un linguaggio comune. Inoltre, per i giovani attratti dalla chimica e dalla fisica l’Anno Internazionale rappresenterà uno stimolo ad impegnarsi per diventare i futuri scienziati e innovatori».

La convinzione che la Tavola Periodica degli Elementi Chimici sia uno dei traguardi scientifici più significativi non solo della Chimica, ma anche della Fisica e della Biologia, è ribadita sul sito ufficiale (www.iypt2019.org/) che riporta anche l’evento dell’otto maggio al Liceo Grassi di Latina.

Alle ore 11:20, il saluto della DS Giovanna Bellardini aprirà i lavori in Aula Magna. Il Prof. Enzo Bonacci introdurrà la lezione sul sistema periodico della Dott.ssa Chiara Salvitti (Post-doc CTF “La Sapienza” di Roma) (locandina intervento Dott.ssa Salvitti), rivolta agli studenti delle classi terze della scuola. A seguire, gli studenti di Scienze Geologiche della “Sapienza” Giammarco Fagioli, Federico Feliziani e Beatrice Schiavon illustreranno un’esperienza di radiometria e radioattività (sotto la supervisione del Prof. Eugenio Carminati) (locandina intervento geologi). Chiuderà la sessione mattutina il duetto di violino degli allievi di Luogo Arte Accademia Musicale (LAAM) Debora Cerasoli e Valerio Pizzelli.

La seconda sessione dell’IYPT19, cui tutta la cittadinanza è invitata, inizierà alle ore 15 con l’inaugurazione della mostra collettiva d’arte presso lo spazio del “Caffè Ipazia”. Espongono gli artisti: Tommaso Andreocci, Tomaso Binga, Enrico Griffo, Elisa Montessori, Cruciano Nasca, Milena Petrarca, Massimo Pompeo e Mirko Prosseda ( locandina mostra collettiva d’arte).

È previsto un ensemble di musica elettronica curato da Pierluigi Coggio (Docente LAAM).

Alle ore 16 il Presidente del Club per l’UNESCO di Latina, Dott. Mauro Macale, coordinerà i lavori pomeridiani in Aula Magna: una maratona di approfondimenti sugli elementi chimici in ambito fisico, biologico, medico e domestico. I relatori che si susseguiranno sul palco (di persona o in teleconferenza) saranno, nell’ordine: Mario Milazzo, Maria Luisa Bagnara, Andrea Alimenti, Silvia Mancarella, Federica Tito e Francesco Giuliano.

Alle 17:45 la Prof.ssa Maria Letizia Parisi (Presidente della Società Filosofica “Feronia”) concluderà la giornata ringraziando tutti i partecipanti, tra cui il Presidente dell’Associazione “A.P.C. Sermoneta O.N.L.U.S” Antonio Falconi per il servizio di Protezione Civile garantito all’evento, la Direttrice di Luogo Arte Accademia Musicale (www.luogoarte.it) Flavia Di Tomasso per l’intermezzo musicale offerto e il Presidente dell’Associazione Fotografica RiScatto (www.associazioneriscatto.it) Mirko Prosseda per le foto del Planetario “Livio Gratton” in esposizione.

Gli scacchisti del Liceo Grassi al Regionale!!!

16 scacchisti del Liceo Grassi, divisi in squadre di Allievi, Juniores maschile e femminile, accompagnati dal loro tecnico prof. Vaccaro, si ritroveranno sabato prossimo 13 aprile nel pullman che li porterà ai Campionati studenteschi regionali di Scacchi ad Ostia per la qualificazione alla fase Nazionale di Policoro (MT).

Passata da quest’anno ai ranghi universitari la quasi leggendaria squadra femminile per 5 anni consecutivi in finale nazionale con podi sfiorati e premi individuali invece ripetuti, non tuttavia c’è smobilitazione delle ragazze. La loro capitana Aurora Cutinelli, unica reduce dei predetti trascorsi, insieme al tecnico è riuscita comunque a formare una squadra che pur ridotta in 3 alla fase provinciale è riuscita comunque ad ottenere la qualificazione alle regionali con il secondo posto, ma solo per spareggio tecnico. Alle regionali comunque tuttea disposizione: oltre alla capitana, Giorgia Rosella, Benedetta Cutinelli, Alessia Di Raimo e Bianca Serangeli, a contendersi l’ambita qualificazione alla fase nazionale con altre decine di squadre provenienti da tutto il Lazio:. Non del tutto improbabile un’altra qualificazione!

Ancora più sicura della propria forza la squadra juniores maschile: Andrea Federici (4E), Paolo Cencia (4C) Lorenzo Natali (5G), già in finale l’anno passato a Montesilvano (PE), Francesco Beltrani (4F) e Daniele Pietrantuono (5H), che è sicura di poter lottare forse non per il podio più alto, ma sicuramente per quello che dà accesso a Policoro (MT) dove si svolgerà la fase finale.

Più complicato il percorso della squadra Allievi, che con due squadre aveva letteralmente stracciato le avversarie nella fase provinciale. Mancheranno però alcuni dei migliori, oltre a dover affrontare una concorrenza micidiale, con due delle tre squadre romane in corsa per il titolo nazionale e anche quella dello Jucci di Rieti, dove nel liceo sportivo una materia è proprio quella degli scacchi. I nostri giocatori comunque sono di buon livello: Diego Castro, Francesco Sciacca, Simone Bonelli, Francesco Nanioti, Alessio De Luca, Davide Caldarini.

Gli scacchisti del Grassi si presentano quindi attrezzati ed agguerriti e partiranno alla testa in pratica di un pullman dove saliranno le squadre del Galilei, della Giuliano, della Tasso e della Fabiani, senza contare quelle di Cisterna e di Sermoneta che partiranno con un altro pullman. 110 giocatori di Latina a sfidare tutto il Resto del Lazio!!

Dinamica delle popolazioni

Nell’ambito del ciclo di conferenze: I confini della ricerca scientifica organizzato dall’associazione Mathesis, si svolgerà nell’aula magna del Liceo Scientifico G.B.Grassi, la conferenza Dinamica delle popolazoni: un rapporto simbiotico tra matematica e biologia, a cura del professor Eugenio Montefusco, docente di Analisi matematica presso l’Università degli studi la Sapienza di Roma.

L’invito alla partecipazione è aperto a tutti e particolarmente agli studenti delle classi terminali. Nella conferenza verrà mostrato come i modelli matematici, costituiscano un fondamentale contributo nello studio di altre discipline, nello specifico della biologia.

Anno Internazionale della Tavola Periodica degli Elementi Chimici 2019

La DS Giovanna Bellardini è lieta d’invitare la cittadinanza all’Anno Internazionale della Tavola Periodica degli Elementi Chimici (mercoledì 8 maggio 2019), evento organizzato dal Prof. Enzo Bonacci e dal Club per l’UNESCO di Latina (la locandina è scaricabile seguendo questo link). I partner dell’iniziativa sono: Luogo Arte Accademia Musicale (www.luogoarte.it), l’Associazione Fotografica RiScatto (www.associazioneriscatto.it), l’Associazione di Protezione Civile “A.P.C. Sermoneta O.N.L.U.S.” e la Società Filosofica Feronia (Sezione di Latina della Società Filosofica Italiana).

Il programma dettagliato delle conferenze in Aula Magna e delle esibizioni artistiche che caratterizzeranno l’IYPT2019 sarà reso noto verso il mese di aprile, ma si può già anticipare che la sessione mattutina è rivolta agli studenti delle classi terze del Liceo Grassi mentre quella pomeridiana è aperta al pubblico.

Keynote speaker sarà la Dottoressa Chiara Salvitti del Dipartimento di Chimica e Tecnologie del Farmaco dell’Università “La Sapienza” di Roma.

A cura del prof. Enzo Bonacci

Il saluto della presidente del consiglio di istituto

Pubblichiamo volentieri il saluto della nuova presidente del consiglio di istituto della scuola:

Desidero rivolgere un caloroso saluto ai docenti, al personale, agli studenti ed ai loro genitori, con l’augurio di un proficuo percorso da svolgere insieme ciascuno con il proprio ruolo e la propria identità.Sono certa che per me sarà un’esperienza stimolante e positiva.  Sarà un onore e un piacere rapportarmi con tutti voi.

Monica Mattioli

Ricordiamo che è possibile raggiungere la presidente del consiglio di istituto all’indirizzo presidente.consiglioistituto@liceograssilatina.org.

Pi-Day 2019: che bellezza!

14 marzo, alle 15.00 (3/14 15): festa per pi greco anche quest’anno. Un centinaio di studenti del grassi con alcuni insegnanti di matematica della scuola, insieme per celebrare questo strano e affascinante numero trascendente. Invitate speciali, e particolarmente gradite, alcune colleghe di altre discipline, giustamente curiose.

È andata particolarmente bene: un Pi-Day così non si vedeva da qualche anno. Nell’aria entusiasmo e divertimento da subito, ancora prima di iniziare. E poi il piacere di manipolare la matematica, di avere a che fare con i numeri e le formule, per una volta visti non come nemici ma come giocattoli, come curiosità. Tre ore intense ma appaganti, viene voglia di farlo ancora!

Quest’anno, in particolare, abbiamo pensato a due novità. Innanzitutto il pendolo: il periodo di oscillazione dipende sostanzialmente dalla radice quadrata della lunghezza del filo che sorregge la massa oscillante ma la formula contiene anche pi greco, per cui, misurando (più e più volte, per cercare di ridurre l’errore) il periodo di oscillazione, si può determinare un’approssimazione di pi greco per via indiretta. Dopo qualche tentativo ecco una buona approssimazione: 3.1409, due cifre decimali corrette.

Seconda innovazione: la formula di Eulero (una delle tante formule del tipo Machin), assolutamente più efficaci per cercare un’approssimazione di pi greco, infatti, dopo pochi tentativi abbiamo ottenuto 3.1415926. Ben sette cifre decimali! Si tratta di un laboratorio un po’ meno laboratorio degli altri, infatti qui non si misura una grandezza fisica reale (il tempo di oscillazione, la lunghezza di un fiume) né una probabilità (che un ago tocchi o meno una linea, che un sassolino caschi oppure no entro una fontana) ma si sfruttano particolari proprietà di alcune figure geometriche e qualche metodo matematico per ottenere una successione di numeri che via via, calcolatrice alla mano, si avvicinano al nostro famigerato pi greco.

Pi-Day 2019

Pi-Day 2019

Il 14 di marzo – 3/14 come scriverebbero gli anglosassoni – torna la giornata dedicata a pi greco, il Pi-Day! E quindi, giovedì prossimo (il 14 di marzo), dalle 14.30 alle 17.30 studenti e docenti della scuola saranno impegnati nelle attività più diverse alla ricerca di un’approssimazione quanto più precisa possibile di pi greco.

Se poi teniamo conto anche dell’orario, alle 15 precise di giovedì avremo un’approssimazione ancora migliore perchè il 3/14 alle 15 potremo scrivere 3.1415, dove 1415 sono le prime quattro cifre decimali di pi greco!

Ricordiamo che pi greco è il rapporto tra la lunghezza di una circonferenza e il suo diametro.

Le celebrazioni, in parte goliardiche, dedicate a questo numero ma in realtà alla matematica nel suo complesso, sono un’idea di Larry Shaw, matematico statunitense, che nel 1988 ebbe per primo, l’idea di festeggiare il compleanno di pi greco. Da allora questa festa è diventata un po’ una tradizione e diversi istituti, università, scuole e centri di ricerca nel mondo programmano diverse attività e laboratori incentrati tutte e tutti su questo numero trascendente.

In una festa di compleanno non può mancare la torta!
In una festa di compleanno non può mancare la torta!

Un numero trascendente è un numero che non è soluzione di nessuna equazione a coefficienti interi o razionali.

Questa particolarità fa sì che pi greco, come altri numeri trascendenti o irrazionali, abbia strane e curiose proprietà. Alcune davvero sorprendenti e inaspettate! Per scoprirle non dovete far altro che passare a scuola il pomeriggio del prossimo giovedì: il 3/14!

Uno dei laboratori del Pi-Day. Si cerca di approssimare pi greco usando la sua definizione (il rapporto tra circonferenza e diamtro) in modo per così dire sperimentale, costruendo un cerchio di gemme di vetro!
Uno dei laboratori del Pi-Day. Si cerca di approssimare pi greco usando la sua definizione (il rapporto tra circonferenza e diamtro) in modo per così dire sperimentale, costruendo un cerchio di gemme di vetro!
1 2 3 4 5