Pi-Day 2019: che bellezza!

14 marzo, alle 15.00 (3/14 15): festa per pi greco anche quest’anno. Un centinaio di studenti del grassi con alcuni insegnanti di matematica della scuola, insieme per celebrare questo strano e affascinante numero trascendente. Invitate speciali, e particolarmente gradite, alcune colleghe di altre discipline, giustamente curiose.

È andata particolarmente bene: un Pi-Day così non si vedeva da qualche anno. Nell’aria entusiasmo e divertimento da subito, ancora prima di iniziare. E poi il piacere di manipolare la matematica, di avere a che fare con i numeri e le formule, per una volta visti non come nemici ma come giocattoli, come curiosità. Tre ore intense ma appaganti, viene voglia di farlo ancora!

Quest’anno, in particolare, abbiamo pensato a due novità. Innanzitutto il pendolo: il periodo di oscillazione dipende sostanzialmente dalla radice quadrata della lunghezza del filo che sorregge la massa oscillante ma la formula contiene anche pi greco, per cui, misurando (più e più volte, per cercare di ridurre l’errore) il periodo di oscillazione, si può determinare un’approssimazione di pi greco per via indiretta. Dopo qualche tentativo ecco una buona approssimazione: 3.1409, due cifre decimali corrette.

Seconda innovazione: la formula di Eulero (una delle tante formule del tipo Machin), assolutamente più efficaci per cercare un’approssimazione di pi greco, infatti, dopo pochi tentativi abbiamo ottenuto 3.1415926. Ben sette cifre decimali! Si tratta di un laboratorio un po’ meno laboratorio degli altri, infatti qui non si misura una grandezza fisica reale (il tempo di oscillazione, la lunghezza di un fiume) né una probabilità (che un ago tocchi o meno una linea, che un sassolino caschi oppure no entro una fontana) ma si sfruttano particolari proprietà di alcune figure geometriche e qualche metodo matematico per ottenere una successione di numeri che via via, calcolatrice alla mano, si avvicinano al nostro famigerato pi greco.

Pi-Day 2019

Pi-Day 2019

Il 14 di marzo – 3/14 come scriverebbero gli anglosassoni – torna la giornata dedicata a pi greco, il Pi-Day! E quindi, giovedì prossimo (il 14 di marzo), dalle 14.30 alle 17.30 studenti e docenti della scuola saranno impegnati nelle attività più diverse alla ricerca di un’approssimazione quanto più precisa possibile di pi greco.

Se poi teniamo conto anche dell’orario, alle 15 precise di giovedì avremo un’approssimazione ancora migliore perchè il 3/14 alle 15 potremo scrivere 3.1415, dove 1415 sono le prime quattro cifre decimali di pi greco!

Ricordiamo che pi greco è il rapporto tra la lunghezza di una circonferenza e il suo diametro.

Le celebrazioni, in parte goliardiche, dedicate a questo numero ma in realtà alla matematica nel suo complesso, sono un’idea di Larry Shaw, matematico statunitense, che nel 1988 ebbe per primo, l’idea di festeggiare il compleanno di pi greco. Da allora questa festa è diventata un po’ una tradizione e diversi istituti, università, scuole e centri di ricerca nel mondo programmano diverse attività e laboratori incentrati tutte e tutti su questo numero trascendente.

In una festa di compleanno non può mancare la torta!
In una festa di compleanno non può mancare la torta!

Un numero trascendente è un numero che non è soluzione di nessuna equazione a coefficienti interi o razionali.

Questa particolarità fa sì che pi greco, come altri numeri trascendenti o irrazionali, abbia strane e curiose proprietà. Alcune davvero sorprendenti e inaspettate! Per scoprirle non dovete far altro che passare a scuola il pomeriggio del prossimo giovedì: il 3/14!

Uno dei laboratori del Pi-Day. Si cerca di approssimare pi greco usando la sua definizione (il rapporto tra circonferenza e diamtro) in modo per così dire sperimentale, costruendo un cerchio di gemme di vetro!
Uno dei laboratori del Pi-Day. Si cerca di approssimare pi greco usando la sua definizione (il rapporto tra circonferenza e diamtro) in modo per così dire sperimentale, costruendo un cerchio di gemme di vetro!

Italian Model United Nations edizione 2019 è stato un successo!

Il Liceo Grassi è stato riconosciuto come seconda Best School del Lazio.

Dal 14 al 18 gennaio si è svolto a Roma IMUN  2019 al quale i nostri studenti hanno preso parte con le peculiarità che li contraddistinguono: attiva partecipazione, spirito competitivo e ardente passione svolgendo ruoli di primo piano nei lavori delle singole commissioni.

Attraverso il massimo impegno e la collaborazione reciproca tra gli studenti del Grassi e delle altre scuole del Lazio, il lavoro svolto nell’arco di tre intense giornate, ha dato i suoi frutti. Le risoluzioni delle commissioni presentate da 4 dei nostri studenti sono state tutte approvate alla quasi unanimità e 10 di loro hanno ricevuto l’HonorableMention: questo a indicare la qualità e la professionalità del lavoro  svolto.

Collaborare, dibattere, raggiungere compromessi, esprimere opinioni, ha reso consapevole dell’enorme passo fatto in avanti come persona e studente grazie alla nostra scuola. Conoscere persone che condividono le stesse motivazioni e ambizioni, rappresentanti paesi, che a primo impatto, tra di loro non hanno molto in comune (Danimarca e Etiopia, Repubblica Ceca e Perù, Svezia e Brasile), ha rappresentato uno dei momenti più forti e emotivi dell’intera simulazione. La crescita interiore, che ognuno di noi 30 ragazzi dell’istituto ha avuto, è stata esponenziale. (Matteo Virgolino).

Informativa sulla riservatezza (privacy policy)

Sicurezza dei dati

Invitiamo a leggere l’informativa sulle politiche di riservatezza e sulla sicurezza dei dati della scuola, riferite a ogni soggetto che frequenta l’istituto (personale docente e non docente, studenti, …) che si può trovare nella pagina Informativa legale. Le linee guida sono state redatte in collaborazione con la responsabile della sicurezza dei dati della scuola.

Approfittiamo per ricordare che su questo sito è presente anche una copia della guida del garante dei dati personali, la potete trovare nella pagina dedicata.

Ricevimenti pomeridiani

L'ingresso la faccata esterna della scuola
I docenti della scuola riceveranno genitori e tutori di studentesse e studenti nei giorni e negli orari indicati nel seguito:
  • docenti dell’ asse scientifico (matematica, fisica, scienze motorie, disegno e storia dell’arte, scienze): martedì 4 dicembre dalle 15.00 alle 18.00
  • docenti dell’asse umanistico (italiano, latino, inglese, diritto, filosofia e storia, religione): mercoledì 5 dicembre dalle 15.00 alle 18.00

Precisazioni sulle password

Logo Google

A causa di alcune (molte) richieste, è bene precisare alcune informazioni riguardo le password, a cosa servono, a chi e quando richiederle.

La scuola fornisce fondamentalmente due tipi di password: per la piattaforma di condivisione e per il registro elettronico.

Piattaforma di condivisione

La password per l’accesso alla Piattaforma di condivisione è di un indirizzo di posta elettronica del tipo …@liceograssilatina.org e un accesso a Google Drive e alle Google Apps messe a disposizione di tutte le studentesse, gli studenti e il personale (docente e non docente) della scuola grazia alla collaborazione con Google. La destinazione d’uso della piattaforma è essenzialmente didattica e di comunicazione interna tra i soggetti della scuola (per esempio, le comunicazioni della dirigenza – le circolari – indirizzate a studentesse e studenti passano attraverso questo mezzo, infatti è una precisa responsabilità degli alunni leggere con regolarità la posta elettronica inviata al loro indirizzo, per così dire, istituzionale).

L’indirizzo di posta, malgrado le apparenze, è un account di posta GMail. La generazione di una nuova password, però, per ragioni di riservatezza e per proteggere le studentesse e gli studenti della scuola, soprattutto i minorenni, non è automatica ma va richiesta al referente, indicato per ogni anno scolastico nella pagina Piattaforma di condivisione (che si consiglia caldamente di consultare, in modo particolare se siete nuovi per l’istituto). Questa è l’unica password che va richiesta al referente della piattaforma di condivisione.

In particolare, per alunne e alunni iscritti alle classi prime, sarà cura della scuola consegnare la password per il primo accesso alla piattaforma non appena pronte e quando necessarie.

Registro elettronico

A quella citata si affianca una password per l’accesso al registro elettronico. Le finalità del registro elettronico sono essenzialmente quelle di una migliore gestione delle informazioni relative agli studenti e di una efficace comunicazione tra la scuola e le famiglie. L’accesso al registro elettronico è semplificato da un’apposito collegamento presente in questa e in ogni altra pagina del sito.

La rigenerazione di una nuova password per il registro elettronico va richiesta alla segreteria didattica, competente per il registro elettronico.

In particolare, per alunne, alunni e famiglie degli iscritti alle classi prime, sarà cura della scuola consegnare la password per il primo accesso al registro elettronico non appena pronte e quando necessarie.

Back to school: aggiornamento

Benvenuti

Il calendario per i primi giorni di scuola sarà il seguente:

  • giovedì 13 settembre: accoglienza per le classi prime:
    • le prime A, B, C, D, E ed F entreranno a scuola, in aula magna, alle ore 9.00 (le lezioni termineranno alle ore 12.20)
    • le prime G, H (matematico), I, L, AS (sportivo) e BS (sportivo) entreranno a scuola, in aula magna, alle ore 10.00 (le lezioni termineranno alle ore 12.20)
  • venerdì 14 settembre: tutte le classi prime e seconde dalle 8.20 alle 12.20 (ricordiamo che l’orario delle classi dei primi due anni è distribuito su cinque giorni: dal lunedì al venerdì)
  • da lunedì 17 settembre: tutte le classi con orario completo

 

Avviso accessi non autorizzati

Logo Google

Si avvisano docenti, studenti e personale non docente della scuola che sono stati rilevati alcuni accessi potenzialmente pericolosi agli account di posta del tipo …@liceograssilatina.org. I corrispondenti account sono stati bloccati per evitare danni all’intera organizzazione.

Se non riuscite ad accedere al vostro account perchè il sistema segnala che la password è non è corretta, con ogni probabilità è stata reimpostata conseguentemente alla riattivazione dell’account.

Contattate il referente per ottenere questa nuova password.

Ci scusiamo per il disservizio, ma non dipende dalla scuola.

PON: competenze di base

Sulla pagina dedicata al Programma Operativo Nazionale (PON) di questo sito, è stato pubblicato il bando relativo al progetto Competenze di base (Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento 2014-2020. Avviso pubblico Competenze di base Asse 1 – istruzione-fondo sociale europeo(fse), obiettivo specifico 10.2-miglioramento delle competenze chiave degli allievi anche mediante il supporto dello sviluppo delle capacità di docenti, formatori e staff. Azione 10.2.1).

Piano Annuale per l’Inclusione

Benvenuti

Il Piano annuale per l’Inclusione (PAI), introdotto dalla direttiva sui BES del 27/12/12 e dalla circolare ministeriale del 6/03/13, è un documento che fotografa lo stato dei bisogni educativi e formativi della scuola e le azioni che si intende attivare per fornire risposte adeguate a tali bisogni.

Tale documento ha lo scopo di:

  • garantire l’unitarietà dell’approccio educativo e didattico della comunità  scolastica;
  • garantire la continuità dell’azione educativa e didattica anche in caso di variazione dei docenti e del dirigente scolastico;
  • consentire una riflessione collegiale sulle modalità educative e sui metodi di insegnamento adottati nella scuola. 

La redazione del PAI, come pure la sua realizzazione e valutazione, rappresenta l’assunzione collegiale di responsabilità da parte dell’intera comunità scolastica sulle modalità educative e sui metodi di insegnamento adottati nella scuola per garantire l’apprendimento di tutti i suoi alunni.

Seguendo questo collegamento è possibile leggere il Piano Annuale per l’Inclusione per l’anno scolastico 2017-2018

1 2 3 4 5 6