LOSANN-ACK Dalla Maratona di Roma “di corsa” al Museo Olimpico di Losanna

A cura del dipartimento di Scienze motorie

In occasione dei workshop e dei momenti formativi, realizzati il 30 e 31 marzo 2017 relativi alla Maratona di Roma, sulle metodologie didattiche innovative e sul potenziamento delle competenze digitali degli studenti legate ai temi della cittadinanza globale, dello sport e dei corretti stili di vita, alcuni studenti del IV^AS hanno presentato i propri progetti didattici inerenti alle tematiche trattate. Al termine dei lavori svolti dalla Commissione di valutazione, 4 ragazzi (Valeria Monti, Valentina Mansutti, Gaia Palluotto e Simone Subiaco) sono risultati appartenenti ai 3 team vincitori e sono risultati premiati per le migliori soluzioni proposte legate all’innovazione didattica e digitale.

La premialità prevista consisteva in una visita e in un workshop formativo innovativo per il potenziamento delle competenze degli studenti, in un luogo significativo per le tematiche affrontate in occasione della Maratona di Roma. Il progetto didattico si è svolto dal 12 al 14 dicembre 2017 nella città svizzera di Losanna che ospita il Museo Olimpico dedicato alla storia dei Giochi Olimpici.

I partecipanti sono stati guidati nella visita ai giardini interattivi e agli spazi espositivi del Museo Olimpico: circa 3000 m2 di superficie espositiva, 1500 oggetti e 150 schermi. Il primo tema che hanno toccato è stato il percorso storico dal Mondo Olimpico dagli antichi giochi all’ Olimpismo moderno; il secondo tema riguardava tutte le discipline olimpiche con riferimento specifico ai migliori gesti sportivi e di fair play; infine il terzo tema sullo spirito olimpico, con la visita al Villaggio Olimpico. Al termine della visita esperienziale al Museo Olimpico, i partecipanti hanno avuto la possibilità di incontrare alcuni rappresentanti del Comitato Olimpico Internazionale grazie alla collaborazione con il CONI come il pluri-olimpionico Niccolò Campriani e il Presidente del CIO Thomas Bach.

Il progetto è stato seguito dal prof. Truppa e i ragazzi vincitori sono stati accompagnati dal prof. Onnelli.

Scienze motorie

A cura del dipartimento di Scienze motorie

Nel mese di novembre 2017, il nostro istituto ha dato inizio a due progetti PON (Programma Operativo Nazionale) mirati ad avvicinare, attraverso l’educazione fisica e motoria, i ragazzi ad un’attività d’inclusione e di permettere loro di aumentare e migliorare la propria autostima.
Le due iniziative, finanziate dai Fondi Strutturali Europei, sono Sport no limits e Dai giochi antichi all’acrosport, finalizzati rispettivamente al miglioramento delle funzioni cardiocircolatorio e cardiorespiratorio e a rendere i ragazzi collaborativi partecipando al gioco di squadra.
Il programma di Sport no limits, gestito dal professore Buonincontro, con la collaborazione della professoressa Sparvoli e del tutor esterno Carosi, prevede lo studio della struttura del corpo umano, dell’alimentazione e sull’applicazione di funzioni motorie quotidiane.
Dai giochi antichi all’acro sport, tutor professor Favale e collaboratore professor Onelli, in cooperazione con l’esperto Baldacci, vede protagonisti gli studenti suddivisi in casate impegnate nel combattimento di giochi medievali basati su giochi di equilibrio, abilità e forza, fino ad arrivare all’acro sport, disciplina moderna basata su esercitazioni di gruppo nella formazione di strutture umane.
I progetti, che hanno visto l’adesione di numerosi studenti, si protrarranno nella palestra dell’istituto in orario extrascolastico per una durata di 4 mesi.

Elenco ammessi al liceo sportivo

Visto l’organico pubblicato sul sito del MIUR, pubblichiamo l’elenco degli alunni che sono rientrati nelle due classi di liceo scientifico sportivo per l’anno scolastico 2017-2018. La suddivisione in classi, come per le altre classi della scuola, sarà pubblicata all’inizio del prossimo anno scolastico.

Il Dirigente Scolastico consiglia ai genitori degli alunni che non sono rientrati e che hanno scelto un altro indirizzo di studio di fare domanda di nulla osta entro settembre prossimo.

  1. Abati Andrea
  2. Aversa Gabriele
  3. Baldi Matteo
  4. Battisti Francesca
  5. Berton Jasmine
  6. Butas Daria Augusta
  7. Castelli Giorgia
  8. Ceccano Luca
  9. Ciardulli Simone
  10. Colafrancesco Giulia
  11. Collinvitti Andrea
  12. Conti Chiara
  13. D’Angiò Gianmarco
  14. D’Autilia Desirè
  15. Donati Emanuele
  16. Dovarch Giulia
  17. Esposito Alessandro
  18. Ferracci Aurora
  19. Garcia Edoardo
  20. Gardiolo Emanuele
  21. Giancarlo Gabriele
  22. Grego Giulia
  23. Guerriero Claudia
  24. Iarba Michael
  25. Iavarone Francesco
  26. Lantieri Andrea Gino
  27. Liscio Chiara Andrea
  28. Lodo Giulia
  29. Mancini Filippo
  30. Marchetti Davide
  31. Marchetti Asia
  32. Mazzocchi Giulia
  33. Mazzucco Alice
  34. Milani Gian Marco
  35. Molfetta Josephine
  36. Morana Gaia
  37. Norcia Desiree
  38. Nulli Sara
  39. Panariello Riccardo
  40. Perin Marco
  41. Pistoia Adriano
  42. Richichi Alessio
  43. Santarelli Francesca
  44. Seccafien Giulia
  45. Serafini Riccardo
  46. Sugamusto Angela
  47. Taboga Alessandro
  48. Tagliafierro Alice
  49. Tari Giorgia
  50. Tari Irene
  51. Testani Emanuele
  52. Tinto Simona
  53. Tovo Sara
  54. Vanzini Luca
  55. Vernacchio Liam
  56. Vona Marco

Il liceo grassi alla maratona di Roma

In occasione della maratona dì Roma del 2 aprirle il Ministero dell’istruzione dell’università e della ricerca ha inteso coinvolgere le studentesse e gli studenti delle istituzioni scolastiche di secondo grado in una maratona progettuale innovativa (HACHATHON) con l’obiettivo di immaginare nuovi processi, prodotti e servizi innovativi sullo sport e i corretti stili di vita. Lo scopo dì questa partecipazione è stato quello dì valorizzare lo sport come elemento centrale della qualità della vita degli studenti, come mezzo per accorciare le distanze tra culture e come momento di condivisione di storie e valori.

La manifestazione si è svolta a Roma, Palazzo dei congressi il 30 e il 31 marzo, e ha visto la partecipazione dì istituzioni scolastiche ad indirizzo sportivo della Regione Lazio, in particolare 12 studenti (6 ragazzi e 6 ragazze) frequentanti il terzo e il quarto anno. Referente dell’iniziativa è stato il prof. Truppa, mentre il docente accompagnatore è stato il prof.Onnelli.

I ragazzi suddivisi in gruppi di lavori misti hanno prodotto dei lavori che hanno riguardato il mondo dello sport,dell’innovazione e dell’inclusione sociale. I nostri alunni e le nostre alunne si sono distinti nella partecipazione e quattro di loro sono stati tra i tre gruppi dei vincitori che li porterà a Losanna in estate per continuare questo lavoro con altre scuole ed altri ragazzi.

Bravi e compimenti a tutti.

Panathlon: concorso grafico internazionale

A cura del professor Giuseppe Favale

Il concorso grafico internazionale della Fondazione Culturale Panathlon International Domenico Chiesa è istituito con l’obiettivo di diffondere la cultura dell’etica nello sport tra i giovani nei Paesi dove il Panathlon International è presente con i suoi club.

Il nostro liceo scientifico e sportivo, aderisce all’iniziativa poiché condivide pienamente lo spirito e i valori dell’iniziativa. L’organizzazione di questo concorso si basa sul fatto che la realizzazione di un’opera grafica imponga una riflessione sui valori positivi dello sport come rispetto delle regole e dell’avversario, il fair play, il rifiuto delle discriminazioni razziali e religiose, la lotta contro la illegalità come il doping e la violenza.

Le opere di questo concorso a premi, il primo premio è di € 1.000,00 (mille), dovranno essere elaborati attraverso tecniche figurative di: grafica seriale e pittura; elaborazioni al computer.

Per informazioni e riferimento del progetto professor Favale Giuseppe.