Iscrizione liceo sportivo e liceo matematico: importante

Liceo sportivo

La documentazione da allegare alla domanda di iscrizione al liceo sportivo (vedi Criteri per l’ammissione al liceo sportivo) può essere consegnata in segreteria didattica da oggi 04.02.19 a giovedì 14.02.19 prossimo.

Per informazioni ci si può rivolgere al referente per il liceo sportivo, professor Francesco Truppa (ricordiamo che ogni dipendente della scuola, ma anche studenti e studentesse, hanno un indirizzo di posta elettronica del tipo nome.cognome@liceograssilatina.org).

Liceo matematico

Si chiede cortesemente alle famiglie di ragazze e ragazzi che hanno intenzione di chiedere l’iscrizione al liceo matematico di consegnare il modulo Opzione liceo matematico (che si può scaricare direttamente da qui o dalla pagina Modulistica) in segreteria didattica nelle stesse date indicate sopra: da oggi 04.02.19 a giovedì 14.02.19 prossimo. Ci scusiamo per il disagio.

Criteri per l’ammissione al liceo sportivo

Benvenuti

Anno scolastico 2019-2020

Qui di seguito pubblichiamo i criteri di ammissione alla graduatoria di accesso alle classi del liceo sportivo per studentesse e studenti che vogliano iscriversi al prossimo anno scolastico.

Composizione classe

n. 28 alunni di cui 14 maschi e 14 femmine:

  • n. 6 alunni non atleti,
  • n.4 alunni praticanti sport di squadra ,
  • n. 3 alunni praticanti sport individuali ,
  • n. 2 alunni con disabilità (se non richiesto, il posto sarà disponibile nella quota sport individuale)
Descrizione criteri di selezione per gli sportivi
  • C1: residenza provincia di Latina;
  • C2 : pratica sportiva a livello Nazionale o inserito nella rappresentativa Nazionale
    (le dichiarazioni su carta intestata della Federazione/Società sportiva che attesti il tesseramento e l’attività sportiva svolta);
  • C3: pratica sportiva a livello Regionale o inserito nella rappresentativa Regionale;
  • C4: somma dei voti in scienze motorie, matematica e scienze nella pagella a conclusione del 1°periodo dell’Anno Scolastico 2018/2019;
  • C5: data di inserimento della domanda.
Modalità di selezione in ordine di priorità
  • Gruppo alunni praticanti sport: C1-C2-C3-C4-C5;
  • Gruppo alunni non sportivi: C1-C4-C5.

N.B.: Le eventuali richieste della famiglia potranno essere espresse nella riunione che si terrà dopo l’iscrizione presso la nostra scuola.

LOSANN-ACK Dalla Maratona di Roma “di corsa” al Museo Olimpico di Losanna

A cura del dipartimento di Scienze motorie

In occasione dei workshop e dei momenti formativi, realizzati il 30 e 31 marzo 2017 relativi alla Maratona di Roma, sulle metodologie didattiche innovative e sul potenziamento delle competenze digitali degli studenti legate ai temi della cittadinanza globale, dello sport e dei corretti stili di vita, alcuni studenti del IV^AS hanno presentato i propri progetti didattici inerenti alle tematiche trattate. Al termine dei lavori svolti dalla Commissione di valutazione, 4 ragazzi (Valeria Monti, Valentina Mansutti, Gaia Palluotto e Simone Subiaco) sono risultati appartenenti ai 3 team vincitori e sono risultati premiati per le migliori soluzioni proposte legate all’innovazione didattica e digitale.

La premialità prevista consisteva in una visita e in un workshop formativo innovativo per il potenziamento delle competenze degli studenti, in un luogo significativo per le tematiche affrontate in occasione della Maratona di Roma. Il progetto didattico si è svolto dal 12 al 14 dicembre 2017 nella città svizzera di Losanna che ospita il Museo Olimpico dedicato alla storia dei Giochi Olimpici.

I partecipanti sono stati guidati nella visita ai giardini interattivi e agli spazi espositivi del Museo Olimpico: circa 3000 m2 di superficie espositiva, 1500 oggetti e 150 schermi. Il primo tema che hanno toccato è stato il percorso storico dal Mondo Olimpico dagli antichi giochi all’ Olimpismo moderno; il secondo tema riguardava tutte le discipline olimpiche con riferimento specifico ai migliori gesti sportivi e di fair play; infine il terzo tema sullo spirito olimpico, con la visita al Villaggio Olimpico. Al termine della visita esperienziale al Museo Olimpico, i partecipanti hanno avuto la possibilità di incontrare alcuni rappresentanti del Comitato Olimpico Internazionale grazie alla collaborazione con il CONI come il pluri-olimpionico Niccolò Campriani e il Presidente del CIO Thomas Bach.

Il progetto è stato seguito dal prof. Truppa e i ragazzi vincitori sono stati accompagnati dal prof. Onnelli.

Scienze motorie

A cura del dipartimento di Scienze motorie

Nel mese di novembre 2017, il nostro istituto ha dato inizio a due progetti PON (Programma Operativo Nazionale) mirati ad avvicinare, attraverso l’educazione fisica e motoria, i ragazzi ad un’attività d’inclusione e di permettere loro di aumentare e migliorare la propria autostima.
Le due iniziative, finanziate dai Fondi Strutturali Europei, sono Sport no limits e Dai giochi antichi all’acrosport, finalizzati rispettivamente al miglioramento delle funzioni cardiocircolatorio e cardiorespiratorio e a rendere i ragazzi collaborativi partecipando al gioco di squadra.
Il programma di Sport no limits, gestito dal professore Buonincontro, con la collaborazione della professoressa Sparvoli e del tutor esterno Carosi, prevede lo studio della struttura del corpo umano, dell’alimentazione e sull’applicazione di funzioni motorie quotidiane.
Dai giochi antichi all’acro sport, tutor professor Favale e collaboratore professor Onelli, in cooperazione con l’esperto Baldacci, vede protagonisti gli studenti suddivisi in casate impegnate nel combattimento di giochi medievali basati su giochi di equilibrio, abilità e forza, fino ad arrivare all’acro sport, disciplina moderna basata su esercitazioni di gruppo nella formazione di strutture umane.
I progetti, che hanno visto l’adesione di numerosi studenti, si protrarranno nella palestra dell’istituto in orario extrascolastico per una durata di 4 mesi.

Il liceo grassi alla maratona di Roma

In occasione della maratona dì Roma del 2 aprirle il Ministero dell’istruzione dell’università e della ricerca ha inteso coinvolgere le studentesse e gli studenti delle istituzioni scolastiche di secondo grado in una maratona progettuale innovativa (HACHATHON) con l’obiettivo di immaginare nuovi processi, prodotti e servizi innovativi sullo sport e i corretti stili di vita. Lo scopo dì questa partecipazione è stato quello dì valorizzare lo sport come elemento centrale della qualità della vita degli studenti, come mezzo per accorciare le distanze tra culture e come momento di condivisione di storie e valori.

La manifestazione si è svolta a Roma, Palazzo dei congressi il 30 e il 31 marzo, e ha visto la partecipazione dì istituzioni scolastiche ad indirizzo sportivo della Regione Lazio, in particolare 12 studenti (6 ragazzi e 6 ragazze) frequentanti il terzo e il quarto anno. Referente dell’iniziativa è stato il prof. Truppa, mentre il docente accompagnatore è stato il prof.Onnelli.

I ragazzi suddivisi in gruppi di lavori misti hanno prodotto dei lavori che hanno riguardato il mondo dello sport,dell’innovazione e dell’inclusione sociale. I nostri alunni e le nostre alunne si sono distinti nella partecipazione e quattro di loro sono stati tra i tre gruppi dei vincitori che li porterà a Losanna in estate per continuare questo lavoro con altre scuole ed altri ragazzi.

Bravi e compimenti a tutti.

Panathlon: concorso grafico internazionale

A cura del professor Giuseppe Favale

Il concorso grafico internazionale della Fondazione Culturale Panathlon International Domenico Chiesa è istituito con l’obiettivo di diffondere la cultura dell’etica nello sport tra i giovani nei Paesi dove il Panathlon International è presente con i suoi club.

Il nostro liceo scientifico e sportivo, aderisce all’iniziativa poiché condivide pienamente lo spirito e i valori dell’iniziativa. L’organizzazione di questo concorso si basa sul fatto che la realizzazione di un’opera grafica imponga una riflessione sui valori positivi dello sport come rispetto delle regole e dell’avversario, il fair play, il rifiuto delle discriminazioni razziali e religiose, la lotta contro la illegalità come il doping e la violenza.

Le opere di questo concorso a premi, il primo premio è di € 1.000,00 (mille), dovranno essere elaborati attraverso tecniche figurative di: grafica seriale e pittura; elaborazioni al computer.

Per informazioni e riferimento del progetto professor Favale Giuseppe.