Misure COVID

liceo scientifico G.B. Grassi di Latina

Misure contenitive per lo svolgimento dell’esame di stato

I locali scolastici destinati allo svolgimento dell’esame di Stato dovranno prevedere un ambiente sufficientemente ampio che consenta il distanziamento di seguito specificato, dotato di finestre per favorire il ricambio d’aria; l’assetto di banchi/tavoli e di posti a sedere destinati alla commissione dovrà garantire un distanziamento – anche in considerazione dello spazio di movimento – non inferiore a 2 metri; anche per il candidato dovrà essere assicurato un distanziamento non inferiore a 2 metri (compreso lo spazio di movimento) dal componente della commissione più vicino. Le stesse misure minime di distanziamento dovranno essere assicurate in presenza di accompagnatore e dell’eventuale Dirigente tecnico in vigilanza.

La Commissione di Esame dovrà assicurare all’interno del locale di espletamento della prova la presenza di ogni materiale/sussidio didattico utile e/o necessario al candidato. Dovrà essere garantito un ricambio d’aria regolare e sufficiente nel locale di espletamento della prova favorendo, in ogni caso possibile, l’aerazione naturale.

I componenti della commissione dovranno indossare per l’intera permanenza nei locali scolastici mascherina chirurgica che verrà fornita dal Dirigente Scolastico che ne assicurerà il ricambio dopo ogni sessione di esame (mattutina/pomeridiana). Il candidato e l’eventuale accompagnatore dovranno indossare per l’intera permanenza nei locali scolastici una mascherina chirurgica o mascherina monouso o lavabile, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire un’adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso”. Poiché tutti i componenti della commissione, il candidato e l’accompagnatore e qualsiasi altra persona che dovesse accedere al locale destinato allo svolgimento della prova d’esame dovranno provvedere all’igienizzazione delle mani, non sarà necessario l’uso di guanti o di ulteriori dispositivi di protezione.

È vietato scambiare attrezzi da lavoro, generi/effetti personali.

Per favorire lo svolgimento dell’esame agli studenti con disabilità certificata sarà consentita la presenza di eventuali assistenti (es. OEPA, Assistente alla comunicazione); in tal caso per tali figure, non essendo possibile garantire il distanziamento sociale dallo studente, è previsto l’utilizzo di guanti oltre la consueta mascherina chirurgica. Inoltre, per gli studenti con disabilità certificata, il Consiglio di classe, tenuto conto delle specificità dell’alunno e del PEI, ha la facoltà di esonerare lo studente dall’effettuazione della prova di esame in presenza, stabilendo la modalità in video conferenza come alternativa.
Ogni candidato dopo l’Esame deve lasciare senza indugio i locali scolastici.

La scuola assicura la pulizia giornaliera e la pulizia approfondita periodica dei locali, degli ambienti, delle postazioni di lavoro e delle aree comuni e di svago. Assicura, inoltre, la pulizia approfondita della postazione occupata dal candidato e da eventuali accompagnatori, compresi monitor, tastiere, mouse, etc. ,.

Per tutti gli utenti della scuola sono stati disposti un ingresso ed una uscita diversa È fatto obbligo a tutti i presenti a scuola l’adozione di tutte le precauzioni igieniche, in particolare per le mani. La scuola mette a disposizione idonei mezzi detergenti per le mani. I detergenti per le mani sopra indicati sono accessibili a tutti i lavoratori anche grazie a specifici dispenser collocati in punti facilmente individuabili attraverso apposita cartellonistica.

All’ingresso di ogni zona di lavoro, in luogo ben visibile e facilmente raggiungibile, è implementata una postazione, corner igienizzante, costituita da:

  • Gel igenizzanti
  • Fazzoletti di carta
  • Bidoni chiusi per lo smaltimento igienico dei fazzoletti utilizzati

Nei servizi igienici si trovano:

  • acqua e sapone per il lavaggio delle mani
  • bidoni chiusi per lo smaltimento igienico delle salviettine per asciugare

L’accesso alla Scuola potrebbe essere subordinato al controllo della temperatura corporea. Se tale temperatura risulterà superiore ai 37,5° non sarà consentito l’accesso ai luoghi. I candidati e la commissione dovranno esibire, comunque, autocertificazione prevista dal regolamento MIUR. Nel caso in cui, effettuato il controllo della temperatura anche all’interno della scuola, si rileva superiore a 37,5°C non sarà consentito l’accesso o la permanenza nei luoghi e si procederà a:

  • fornire mascherine
  • al momentaneo isolamento in un’aula
  • a trattare il soggetto secondo le indicazioni dell’OMS
  • ad allertare il soccorso pubblico

Sono esclusi, inoltre, dall’accesso ai locali scolastici tutti coloro che, negli ultimi 14 giorni, abbiano avuto contatti con soggetti risultati positivi al COVID-19 o provenga da zone a rischio secondo le indicazioni dell’OMS. Per questi casi si fa riferimento al Decreto legge n. 6 del 23/02/2020, art. 1, lett. h) e i).

Tutto il personale della scuola, gli studenti, le famiglie sono informati delle disposizioni delle Autorità, mediante affissione all’ingresso e nei luoghi maggiormente visibili dei locali scolastici di apposite locandine.

Sul sito della scuola è pubblicata l’informazione riguardante quanto in argomento. In particolare, le informazioni riguardano:

  • l’obbligo di rimanere al proprio domicilio in presenza di febbre (oltre 37.5°) o altri sintomi influenzali e di chiamare il proprio medico di famiglia e l’Autorità sanitaria;
  • la consapevolezza e l’accettazione del fatto di non poter fare ingresso o di poter permanere a scuola e di doverlo dichiarare tempestivamente laddove, anche successivamente all’ingresso, sussistano le condizioni di pericolo (sintomi di influenza, temperatura, provenienza da zone a rischio contatto con persone positive al virus nei 14 giorni precedenti, etc) in cui i provvedimenti dell’Autorità impongono di informare il medico di famiglia e l’Autorità sanitaria e di rimanere al proprio domicilio;
  • l’impegno a rispettare tutte le disposizioni delle Autorità e del D.S. nel fare accesso a scuola (in particolare, mantenere la distanza di sicurezza, osservare le regole di igiene delle mani e tenere comportamenti corretti sul piano dell’igiene);
  • l’impegno a informare tempestivamente e responsabilmente il D.S. della presenza di qualsiasi sintomo influenzale durante l’espletamento della prestazione lavorativa, avendo cura di rimanere ad adeguata distanza dalle persone presenti.

L’informazione è mirata in relazione alle mansioni e dei contesti lavorativi, con particolare riferimento al complesso delle misure adottate cui il personale deve attenersi, in particolare sul corretto utilizzo dei DPI per contribuire a prevenire ogni possibile forma di diffusione di contagio.

L’accesso agli spazi comuni è contingentato, con la previsione di una ventilazione continua dei locali, di un tempo ridotto di sosta all’interno di tali spazi e con il mantenimento della distanza di sicurezza di 1 metro tra le persone che li occupano.

L’accesso a fornitori o altro personale esterno, visitatori su appuntamento, è consentito solo per attività di servizio. È obbligatorio per quanti accedano:

  • evitare assembramento
  • munirsi di mascherina
  • permanere lo stretto necessario

Inoltre, per fornitori o altro personale esterno è individuato un servizio igienico dedicato ed è fatto divieto assoluto di utilizzo di quelli del personale dipendente.

E’ fatto, in ogni caso, assoluto divieto di assembramento anche negli spazi esterni di pertinenza dell’Istituzione scolastica.

Un’App per lo studio delle epidemie

Virus

SIR_ECovid

Frutto degli incontri con la dottoressa Caterina Rizzo (Ospedale pediatrico Bambin Gesù) e con il professor Eugenio Montefusco (Università La Sapienza di Roma) e del MeetUp Matematica per le epidemie, ragazze e ragazzi delle classi 5°E e 5°C hanno progettato e realizzato un’applicazione per lo studio della diffusione delle epidemie: SIR_ECovid (in cui la sigla SIR indica il modello Suscettibili-Infettivi-Rimossi, SIR per l’appunto, mentre le lettere E e C sono le sezioni dei partecipanti).

L’applicazione è fondata su un modello agent based, computazionale, quindi simula le interazioni tra gli individui di una popolazione controllando lo sviluppo del contagio che si propaga attraverso questi incontri.

Una simulazione ottenuta con SIR_ECovid. Ogni punto sulla mappa rappresenta un individuo, il colore indica lo stato di salute: -2 deceduto, -1 guarito, 0 suscettibile. Colori dal giallo al rosso scuro indicano un infettivi (un individuo che ha contratto la malattia) e da quanto tempo (giallo, appena contagiato). Nella mappa la distanza tra individui (punti) rappresenta la distanza sociale più che quella geografica. Può essere più vicino socialmente una parente stretto che non abita con noi piuttosto che un vicino di casa che non incontriamo mai: nella mappa il parente stretto sarebbe un punto adiacente o quasi, il vicino un punto piuttosto distante.

L’applicazione è stata realizzata con Blockly, il generatore di codice open source di Google, e una volta testata è stata fatta girare in Python (al codice generato da Blockly sono state aggiunte poche funzioni per la generazione delle mappe).

La struttura del programma, molto sintetica, è sostanzialmente quella di far incontrare ogni individuo della popolazione con un certo numero di altri, scelti a caso ma tenendo conto della distanza (la probabilità di incontrare un individuo vicino è più alta), controllare lo stato di salute dei due ed eventualmente propagare il contagio, con una probabilità che dipende dalla virulenza della malattia.

L’applicazione SIR_ECovid è stata presentata giovedì 4 giugno scorso in un incontro in videoconferenza. Il sindaco di Latina, Damiano Coletta, ha twittato un commento su questo incontro (https://twitter.com/Damiano_Coletta/status/1268558997650620418) di cui andiamo fieri e che riportiamo integralmente qui di seguito:

#AlternanzaScuolaLavoro, gli studenti del liceo Grassi propongono un progetto appassionante: Research in action. Oggi ho assistito alla presentazione di un’analisi della diffusione del #Covid19 attraverso un modello matematico complesso. Bravi, competenti: un esempio per Latina.

Nella discussione che è seguita sono state proposte innumerevoli varianti, modifiche, espansioni ed evoluzioni da riempire le ore di PCTO di decine di classi. Infatti, di sicuro, questo progetto entrerà a far parte dei laboratori di alternanza scuola-lavoro che sono il fulcro del progetto Research in Action.

Ma non saremo lasciati soli! Infatti si sono offerti come tutor per le attività del prossimo anno la professoressa Annalisa Malusa e il professor Eugenio Montefusco (Dipartimento di matematica dell’Università degli Studi La Sapienza di Roma), il professor Danilo Comminiello (Dipartimento di ingegneria dell’informazione, elettronica e telecomunicazioni dell’Università degli Studi La Sapienza di Roma) e il professor Alessandro Alla (già alunno del liceo e ora al Dipartimento di matematica della Pontificia Università Cattolica di Rio de Janeiro). E davvero ne avremo bisogno perché il prossimo anno le classi coinvolte saranno tre!

Giochi della mente

A cura del professor Maurizio Vaccaro.

I ragazzi del Liceo Grassi sul podio in tutti i tornei provinciali dei giochi della mente negli ultimi 15 giorni!

Chiusi in casa per il lockdown, impegnati quotidianamente nelle lezioni online, attenti ad uscire con prudenza e saggezza anche dopo l’allentamento delle restrizioni, molti appassionati dei giochi della mente che durante quest’anno e gli anni precedenti hanno contribuito a formare un gruppo di giocatori piuttosto forti nelle discipline degli scacchi, della dama e del bridge ad onore del Liceo, proprio nei momenti più complicati dell’anno, viste le interrogazioni e i compiti finali, sono
comunque riusciti a disputare i tornei su piattaforme online che l’Uff. di Ed. Fisica del capoluogo ha inteso sperimentare.

E non sono state partecipazioni di bandiera: hanno iniziato nel torneo di dama Italiana ottenendo un incoraggiante terzo posto – miglior giocatore della squadra il Campione d’Istituto Cristiano Di Palma – tenuto conto che hanno potuto giocare soltanto in 4 per un disguido informatico mentre la classifica a squadre teneva conto dei punteggi dei primi 5 giocatori per scuola. Due giorni dopo la rivincita nel torneo di dama Internazionale, nel quale i rappresentanti del Grassi questa volta in 5, sempre con Cristiano Di Palma e Francesco Sciacca ma con il rinforzo di due giocatori del primo anno del Liceo stesso in rampa di lancio per i posti nella nazionale Allievi (e che si vedranno all’opera anche nei tornei nazionali del 3 e 5 giugno prossimi) conquistavano un eccellente secondo posto, tenuto conto che per alcuni giocatori del vincitore Liceo Maiorana i posti nelle
Nazionale Allievi e Junior sono già molto più vicini.

Per ultimo, si disputava il torneo provinciale di scacchi online: quale occasione migliore per i giocatori del Liceo Grassi di salire sul gradino più alto del podio? Difatti ci riuscivano con grande autorità, piazzando ben 4 giocatori nei primi 6 della classifica individuale (Francesco Beltrani, Brenno Montalto, Diego Castro, Cristiano Di Palma) e il quinto che faceva classifica non lontano al 9° posto (Daniel Dawidczyk).

Insomma una bella partecipazione di qualità dei nostri studenti, anche nella modalità online. Dispiace solo che con questa situazione i nostri giocatori, soprattutto di scacchi, non abbiano potuto giocare per riprendere il posto che a loro spetta nei nazionali a squadre studenteschi, anche perché alcuni dei più forti voleranno all’Università e per gli altri non è certo sicuro che si torni alla normalità il prossimo anno. Ci consoleremo con le coppe e le medaglie che verranno assegnate alla scuola e ai migliori 5 giocatori nei prossimi giorni.

#scuolafutura

Scuola digitale

Il Grassi si distingue ancora!

Grazie ad una nostra studentessa il Grassi sale sul podio dei vincitori! I quattro studenti che hanno partecipato, Bianca Balassone, Elisabetta Faiola, Andrea Ricciotti, Lorenzo Vaiardi, hanno assunto una posizione di rilievo all’interno dei loro gruppi,
diventandone i referenti e partecipando nel discorso finale di chiusura per presentare i rispettivi progetti. Il gruppo di Bianca, studentessa della classe 4D, è arrivato in finale classificandosi terzo tra tutte le 41 scuole d’Italia partecipanti.

Dal 18 al 20 maggio la nostra scuola, ha partecipato al Il primo hackathon nazionale online della scuola italiana indetto dal MIUR con il patrocinio della Rappresentanza Europea in Italia. Il tema era il rinnovamento dell’ente scuola in ogni suo aspetto: dal modernizzare gli spazi e la didattica al creare relazioni più durature.

I progetti vincitori saranno riproposti alla Ministra dell’Istruzione Azzolina che, durante la
cerimonia di apertura, ha dichiarato la necessità di coinvolgere gli studenti attivamente e di
voler implementare le idee progettuali più innovative.

Didattica a distanza

liceo scientifico G.B. Grassi di Latina

Tutela dell’immagine e riservatezza nel corso delle videolezioni

A seguito di alcune richieste di chiarimenti in relazione all’oggetto di cui sopra, si sottolinea quanto segue:

  1. L’emergenza Coronavirus ha reso necessaria l’interruzione delle attività didattiche ordinarie e l’attivazione della didattica a distanza, per garantire il diritto allo studio degli studenti 
  2. In questo drammatico momento la didattica a distanza è l’unica didattica possibile  e, come ribadito dal Decreto scuola n.22 del 8 aprile 2020,  obbligatoria per docenti e studenti.
  3. Le video-lezioni sono uno degli strumenti più agili e importanti per la realizzazione della didattica a distanza proprio perchè permettono l’interazione studente-docente.
  4. Non è necessario chiedere l’autorizzazione per l’uso della telecamera per gli studenti durante le video-lezioni in quanto non si tratta di registrazioni di immagini ma di video.conferenze in diretta. Tali video-conferenze, inoltre, avvengono tramite la piattaforma abilitata dalla scuola in forma protetta e sono accessibili solo agli studenti di quella classe.
  5. Non essendoci alcuna registrazione non esiste, alcuna possibilità di utilizzo delle immagini degli studenti nè violazione della loro privacy,

Si invitano pertanto docenti, studenti e famiglie a proseguire nella collaborazione  per riuscire a mantenere una continuità didattica e di studio, 

Tornei di dama

Primo damista del Liceo Grassi Cristiano Di Palma, bravi tra gli altri Federico Sai, Paolo Ialleni, Giulia Testa e Francesco Sciacca!

Buon torneo d’istituto di dama sabato 23 febbraio nella biblioteca messa a disposizione dal Liceo Grassi di Latina. Nel torneo di Dama italiana con 22 partecipanti prevale alla fine Cristiano Di Palma (2°H) che la spunta di un soffio sulla bella sorpresa Federico Sai (3°B), che insieme a Gabriele Bragazzi formeranno  la squadra degli Allievi che il prossimo 14 marzo tenteranno nella finale provinciale delle scuole a qualificarsi per la fase interregionale, impresa fallita l’anno scorso agli junior pur essendosi classificatisi secondi con lo stesso punteggio dei primi!

A proposito di junior, con il terzo posto assoluto Paolo Ialleni (4°H) conquista anche la prima damiera della squadra junior dell’Istituto. Con Virgilio Grassucci (5°C) e Giulia Testa (4°C, prima ragazza classificata e quinta assoluta!) andrà a tentare quel salto che l’anno scorso sfuggì solo per un soffio.

Buon risultato anche per Mario Picca (3°C), quarto assoluto e riserva eventualmente tra gli allievi sia nella dama italiana che internazionale, che però è maggiormente orientato per gli scacchi, che rappresenterà degnamente il 15 marzo a Cisterna.

Interessanti anche i risultati degli junior Filippo Castelli, Matteo Virgolino, Cupiccia Emanuele, Danilo Reali e Paolo Bertazzoli, che potrebbero rappresentare nell’ordine (solo 3 giocatori per squadra senza riserve) la seconda formazione degli junior del Grassi da portare alla fase provinciale del 14 marzo.

Francesco Sciacca (4°C), pur arrivando solo settimo nella dama italiana, vince autorevolmente il torneo a quattro di dama internazionale sul solito Cristiano Di Palma e sarà il capitano della squadra allievi del Grassi in questa categoria, sempre che si riesca a trovare un altro allievo di buon livello che prenda il posto di Cristiano, contemporaneamente impegnato nella dama italiana il 14 marzo.

Si conclude quindi ottimamente il torneo, diretto dall’eccellente arbitro Renato Di Bella, coadiuvato dall’istruttore prof. Luca Stipcevich e dal referente per i giochi della mente dell’istituto prof. Maurizio Vaccaro.

Dama internazionale

Ordine Categoria Cognome e nome Categoria Punteggio Quoziente
1 n.a. Sciacca Francesco Allievo 5 11
2 n.a. Di Palma Cristiano Allievo 3 7 / A
n.a. D’Achille Alessandro Allievo 3 7 / B
4 n.a. Picca Mario Allievo 1 3

La classifica

Classifica G.B. Grassi dopo il 6° turno
Categoria Cognome e nome Categoria Punteggio Quoziente
n.a. Di Palma Cristiano Allievo 9 45.67
n.a. Sai Federico Allievo 9 41.56
n.a. Ialleni Paolo Junior 9 40.53
n.a. Picca Mario Allievo 8 37.43
n.a. Testa Giulia Junior 8 34.39
n.a. Bragazzi Gabriele Allievo 7 44.49
n.a. Sciacca Francesco Allievo 7 42.43
n.a. Grassucci Virgilio Junior 7 42.41
n.a. Castelli Filippo Junior 7 39.42
n.a. Virgolino Matteo Junior 7 30.29
n.a. Cupiccia Emanuele Junior 6 41.36
n.a. Palliccia Alessandro Allievo 6 37.34
n.a. Reali Danilo Junior 6 34.30
n.a. Bertazzoli Paolo Junior 6 31.24
n.a. Facci Davide non specificata 5 38.26
n.a. Balestrieri Samuele non specificata 5 23.12
n.a. De Luca Alessio non specificata 4 34.17
n.a. Rosella Giorgia non specificata 4 34.16
n.a. Sabbatino Giovanni non specificata 4 29.17
n.a. D’Achille Alessandro non specificata 4 26.10
n.a. Mastracci Fabio non specificata 2 38.10
n.a. Giorgetta Alessandro non specificata 2 33.8

Giorno del ricordo

Lunedì 11 Febbraio, presso l’Aula Magna del nostro liceo, gli alunni delle classi IV i, III i e II C, sotto la supervisione delle professoresse Gaveglia e Teofani, hanno messo in scena lo spettacolo commemorativo per il Giorno del Ricordo, ricorrente il 10 Febbraio di ogni anno, al fine di ricordare le vittime delle foibe e l’esodo degli istriani, dei dalmati e dei fiumani avvenuto durante la seconda guerra mondiale e nell’immediato dopoguerra. Nello specifico, durante l’evento sono stati letti dei brani tratti dal libro “Quando ci batteva forte il cuore”, di Stefano Zecchi, ambientato proprio nel periodo delle vicende rievocate; è stato approfondito il tema dell’esodo, con particolare attenzione alle modifiche, apportate nel corso degli anni, dei confini di quei territori di frontiera e si sono svolte esibizioni canore e balletti realizzati dai ragazzi delle classi partecipanti. Particolarmente interessante è stata l’intervista, a cura degli alunni dell’Istituto, di un’esule istriana che ha raccontato l’esperienza terribile vissuta in prima persona.

Durante questa giornata, eventi estremamente drammatici sono stati ricordati. Adesso tocca a te non dimenticare.

Sara Tripodi

Iscrizione liceo sportivo e liceo matematico: importante

Liceo sportivo

La documentazione da allegare alla domanda di iscrizione al liceo sportivo (vedi Criteri per l’ammissione al liceo sportivo) può essere consegnata in segreteria didattica da oggi 04.02.19 a giovedì 14.02.19 prossimo.

Per informazioni ci si può rivolgere al referente per il liceo sportivo, professor Francesco Truppa (ricordiamo che ogni dipendente della scuola, ma anche studenti e studentesse, hanno un indirizzo di posta elettronica del tipo nome.cognome@liceograssilatina.org).

Liceo matematico

Si chiede cortesemente alle famiglie di ragazze e ragazzi che hanno intenzione di chiedere l’iscrizione al liceo matematico di consegnare il modulo Opzione liceo matematico (che si può scaricare direttamente da qui o dalla pagina Modulistica) in segreteria didattica nelle stesse date indicate sopra: da oggi 04.02.19 a giovedì 14.02.19 prossimo. Ci scusiamo per il disagio.

1 2 3 10