Obiettivi del biennio dell’obbligo

Gli obiettivi del biennio dell’obbligo

Tradizionalmente il Liceo adotta come strumenti fondamentali della propria azione didattica la conoscenza e l’uso dei linguaggi, nelle loro diverse espressioni. L’educazione alla complessità prende avvio dalla capacità di dominare i diversi linguaggi della comunicazione come strumenti indispensabili alla conoscenza e al rapporto con il reale.

Alla conclusione del primo biennio le studentesse e gli studenti sono in grado di raggiungere gli obiettivi elencati di seguito suddivisi per ambito.

Ambito storico-linguistico

  1. Leggere, comprendere e interpretare testi di vario tipo;
  2. Costruire una conoscenza ordinata della struttura della lingua italiana, per poter produrre testi corretti e significativi e per poter parlare in maniera corretta ed efficace;
  3. Scoprire le strutture narrative e interpretative dei testi che rappresentano i punti di riferimento della letteratura, dalla più antica a quella più recente;
  4. Gestire la comunicazione in diverse situazioni, anche attraverso l’uso di almeno una lingua straniera;
  5. Usare l’inglese per comunicare e conversare, nonché comprendere testi scritti che riguardino argomenti di carattere sociale, personale e letterario;
  6. Usare i linguaggi multimediali;
  7. Esaminare e comprendere testi latini adeguati alle loro capacità, sia per conoscere la civiltà latina, radice fondamentale della nostra cultura, sia per acquisire un controllo più maturo e consapevole dell’italiano;
  8. Riconoscere il profilo della nostra identità sociale, culturale e artistica, nell’analisi delle vicende storiche che ci hanno preceduto;
  9. Conoscere il percorso di esplorazione e colonizzazione del Mare Nostrum e del territorio Europeo, per scoprire che i popoli si sono insediati e aggregati sulla spinta di motivazioni geografiche, economiche e religiose;
  10. Collegare la storia del territorio alle caratteristiche essenziali del sistema produttivo;
  11. Riconoscere nella carta costituzionale i punti di riferimento che definiscono l’equilibrio tra i diritti e i doveri di un cittadino.

Ambito  matematico-scientifico

  1. Utilizzare le tecniche e le procedure di calcolo aritmetico e algebrico;
  2. Analizzare le figure geometriche e confrontarne le relazioni, anche attraverso il linguaggio grafico-visivo;
  3. Individuare le strategie più adeguate alla risoluzione di problemi;
  4. Acquisire il concetto di misurazione come primo passo per definire e comprendere correttamente i sistemi complessi;
  5. Riconoscere il ruolo centrale che hanno le trasformazioni energetiche nei più importanti sistemi naturali;
  6. Analizzare gli effetti che si producono nei sistemi sociali con l’uso delle tecnologie;
  7. Analizzare e interpretare i dati sviluppando deduzioni e ragionamenti.

Inoltre alla fine del biennio ogni  studente avrà:

  1. Buone competenze nella comunicazione;
  2. Capacità di organizzare in maniera sufficientemente autonoma e flessibile il proprio studio;
  3. Capacità  di utilizzare in maniera adeguata competenze e abilità acquisite;
  4. Capacità di essere responsabile nel proprio percorso di apprendimento.

Avevo scelto il liceo Classico. Ventiquattro ore prima della scadenza cambiai idea, perché mi sarebbe mancata la matematica. Sono stati cinque anni duri,  ma ne è valsa la pena: uscita dal Grassi sapevo di avere avuto una formazione completa, grazie a professori competenti ma non compiacenti. E la loro severità mi sarebbe servita per affrontare col giusto impegno quel mondo bellissimo e confuso che si chiama università.

Silvia Parisi A.S. 96/97

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *