Gli obiettivi del biennio dell’obbligo

Tradizionalmente il Liceo adotta come strumenti fondamentali della propria azione didattica la conoscenza e l’uso dei linguaggi, nelle loro diverse espressioni al fine di conseguire abilità e competenze certificabili.

Quadro delle competenze degli assi culturali

Asse dei Linguaggi (italiano, latino, arte, lingua straniera, ed. fisica )
  • Padronanza della lingua italiana
  • Leggere, comprendere ed interpretare testi scritti di vario tipo
  • Utilizzare una lingua straniera per i principali scopi comunicativi e operativi
  • Utilizzare gli strumenti fondamentali per una fruizione consapevole del patrimonio artistico e letterario
  • Padronanza del proprio corpo e percezione di sé
  • Sviluppare capacità coordinative e schemi motori
  • Utilizzare e produrre testi multimediali
Asse matematico (matematica)
  • Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico ed algebrico, rappresentandole anche sotto forma grafica
  • Confrontare ed analizzare figure geometriche, individuando invarianti e relazioni.
  • Individuare le strategie appropriate per la soluzione di problemi
  • Analizzare dati e interpretarli sviluppando deduzioni e ragionamento sugli stessi anche con l’ausilio di rappresentazioni grafiche, usando consapevolmente gli strumenti di calcolo e le potenzialità offerte da  applicazioni specifiche di tipo informatico.
Asse scientifico-tecnologico (scienze naturali, chimica e fisica)
  • Osservare, descrivere ed analizzare fenomeni appartenenti alla realtà naturale e artificiale e riconoscere nelle sue varie forme i concetti di sistema e di complessità
  • Analizzare qualitativamente e quantitativamente fenomeni legati alle trasformazioni di energia a partire dall’esperienza
  • Essere consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie nel contesto culturale e sociale in cui vengono applicate
Asse storico-sociale (storia, diritto, geografia, religione)
  • Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici in una dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche e in una dimensione sincronica attraverso il confronto fra aree geografiche e culturali
  • Collocare l’esperienza personale in un sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione, a tutela della persona, della collettività e dell’ambiente
  • Riconoscere le caratteristiche essenziali del sistema socio economico per orientarsi nel tessuto produttivo del proprio territorio

Quadro di valutazione in relazione agli assi culturali

Primo biennio
Voto Conoscenze Abilità Competenze Livello di certificazione delle competenze di base
9 – 10 Mostra piena padronanza degli ambiti disciplinari grazie a una ricca e articolata rete di informazioni. E’ in grado di sviluppare analisi autonome a partire dalle consegne e di esporre i risultati con pertinenza ed efficacia. Effettua con sicurezza e originalità collegamenti e confronti tra i diversi ambiti di studio. Sa impostare percorsi di studio autonomi che sviluppa con ricca pertinenza di riferimenti; sa risolvere problemi anche complessi mostrando sicura capacità di orientarsi. Livello avanzato: lo studente svolge compiti e problemi complessi in situazioni anche non note, mostrando padronanza nell’uso delle conoscenze e delle abilità. Sa proporre e sostenere le proprie opinioni e assumere autonomamente decisioni consapevoli.
8 Conosce gli ambiti disciplinari, anche grazie ad approfondimenti personali negli aspetti per i quali ha maggiore interesse. Sviluppa le consegne con rigore logico concettuale, operando collegamenti con appropriata scelta di argomentazioni. E’ capace di enucleare in modo articolato strategie di risoluzione dei problemi per elaborare le quali sa operare scelte coerenti ed efficaci. Livello intermedio: lo studente svolge compiti e risolve problemi complessi in situazioni note, compie scelte consapevoli, mostrando di saper utilizzare le conoscenze e le abilità acquisite
7 Conosce gli argomenti e li colloca correttamente nei diversi ambiti disciplinari. Comprende e contestualizza le consegne e le sviluppa attraverso percorsi di rielaborazione complessivamente coerenti. Sa impostare problemi di media complessità e formularne in modo appropriato le relative ipotesi di risoluzione.
6 Conosce gli ambiti delle diverse discipline e ne coglie in linea globale contenuti e sviluppi. Comprende le consegne e risponde in modo semplice ma appropriato, secondo i diversi linguaggi disciplinari. Sa analizzare problemi semplice ed orientarsi nella scelta e nell’applicazione delle strategie di risoluzione. Livello base: lo studente svolge compiti semplici in situazioni note, mostrando di possedere conoscenze ed abilità essenziali e di saper applicare regole e procedure fondamentali.
5 E’ in possesso di un esiguo repertorio di conoscenze, delle quali coglie parzialmente implicazioni e rimandi essenziali. Sviluppa le consegne in modo sommario e incompleto, con una insicura padronanza delle soluzioni espressive. Sa analizzare problemi semplici in un numero limitato di contesti. Applica, non sempre adeguatamente, solo semplici procedure risolutive. Non ha raggiunto il livello base delle competenze
4 Conosce in modo vago e confuso gli argomenti disciplinari. Ne distingue con difficoltà i nuclei essenziali e le interrelazioni. Evidenzia imprecisioni e carenze anche gravi nell’elaborazione delle consegne, che svolge con un linguaggio disordinato e scorretto. Si orienta a fatica nell’analisi di problemi semplici, che affronta con confuse e non fondate procedure di risoluzione.
1 – 3 Possiede labili o nulle conoscenze degli argomenti disciplinari e disarticolate nozioni dei loro ambiti contestuali. Disattende le consegne, alle quali risponde con assoluta incongruenza di linguaggio e argomentazione. Non sa orientarsi nell’analisi di problemi semplici e non è in grado di applicare regole o elementari operazioni risolutive.