Orientamento

L’azione didattico – educativa della scuola in tema di orientamento si sviluppa durante tutto il corso di studi liceali, ma si concentra particolarmente in due momenti: quello dell’accoglienza, nella fase iniziale del primo anno di corso, e quello della scelta universitaria che ha avvio dal terzo anno con l’alternanza scuola-lavoro.

Orientamento e continuità con la scuola secondaria di 1° grado

Le attività di orientamento sono rivolte agli studenti e alle studentesse  dell’ultimo anno delle scuole secondarie di I grado del territorio. Alle iniziative collaborano numerosi docenti, i quali si recano nei mesi di novembre, dicembre e gennaio presso gli istituti comprensivi del territorio per avere con gli alunni un confronto diretto e rispondere ai loro quesiti.

Le scuole secondarie di primo grado interessate sono principalmente quelle del comune di Latina e di alcuni comuni dove non è presente il Liceo, in particolare Pontinia, Sabaudia e Sermoneta, Cori. Nelle restanti scuole  viene inviato il materiale informativo.

E’ prevista inoltre, nel mese di gennaio, una giornata dedicata (Open Day) in cui la scuola rimane aperta: durante l’Open Day docenti e alunni dell’Istituto conducono piccoli gruppi di potenziali alunni e le loro famiglie nei locali del Liceo e forniscono informazioni semplici e complete dell’Istituto e degli aspetti più importanti del Piano dell’Offerta Formativa.

Nelle prime settimane di scuola del primo anno vengono organizzate attività di inserimento.

Orientamento in uscita

L’attività di orientamento ha lo scopo di fornire informazioni sui corsi di laurea, in particolare sull’organizzazione e sulla didattica del polo scientifico-tecnologico dell’Università La Sapienza di Roma nella sede di Latina.

Fin dal terzo anno di corso all’allievo vengono fornite informazioni sull’offerta formativa universitaria e sui possibili sbocchi professionali,  attraverso incontri, seminari e l’attività di alternanza scuola-lavoro. Fra le iniziative gli studenti e le studentesse possono partecipare ai test di autovalutazione per facoltà scientifiche e a progetti più specifici per la preparazione in ambito biomedico.