Quadri orari

Per l’orario delle lezioni consultare la pagina Disposizioni e norme di comportamento.

Per il quadro orario del liceo scientifico consultare la pagina Liceo scientifico, per il quadro orario del liceo sportivo invece consultare la pagina liceo sportivo.

Liceo scientifico sportivo

È un Liceo progettato per chi pratica attività sportiva e non intende rinunciare, per questo, alla costruzione di una solida preparazione culturale, che fornisca efficaci strumenti per orientarsi con senso critico nella complessità del mondo contemporaneo. Ma pensato anche per chi desidera costruire la propria preparazione liceale attraverso l’analisi, la conoscenza e la pratica delle attività sportive.

Questo percorso è stato ideato, in continuità con la tradizione sportiva che il nostro Liceo ha da sempre coltivato sul territorio.

Finalità
  • puntare ad una migliore conoscenza del corpo attraverso la pratica dell’attività fisica
  • coniugare la formazione liceale tradizionale con quella sportiva
  • costruire un percorso di studio in grado di accogliere anche giovani impegnati nello sport
  • delineare un percorso formativo che orienti in maniera prevalente , ma non esclusiva, alla prosecuzione degli studi in area medico-biologico-sportiva
    vincere una scommessa: il campione sportivo non è solo adrenalina ma anche pensiero
Organizzazione generale

La formazione scientifico-tecnologica e quella umanistica concorrono in maniera equivalente al percorso formativo.

La programmazione delle discipline tecnico-scientifiche prevede una particolare attenzione sia all’attività motoria che alla pratica sportiva (anche agonistica), alla Fisiologia, all’Igiene, alle Scienze dell’alimentazione e all’Educazione alla Salute.

E’ prevista altresì una vera e propria rimodulazione dei programmi di alcune materie come la Fisica che, dal secondo biennio, si occupa anche di Biomeccanica; la Biologia con l’approfondimento di tematiche legate allo studio del corpo umano, alla scienza dell’alimentazione e alle nuove frontiere del doping genetico; la Chimica con lo studio dei processi energetici coinvolti nell’attività fisica;  la Storia che segue anche l’evoluzione dello Sport; le Materie Letterarie con l’inserimento di approfondimenti tematici sull’agonismo, la competizione, la violenza nello sport.

Sono, inoltre, stipulate apposite convenzioni con il C.O.N.I. e le varie Federazioni sportive al fine di organizzare stage, corsi di specializzazione legati alla formazione teorica e all’attività sportiva.

Successivamente al primo biennio, parallelamente al piano di studi curriculare, saranno introdotti progetti specifici, in collaborazione con la Facoltà di Medicina e di Scienze Motorie dell’Università di Latina e Roma. La partecipazione a tali corsi, oltre ad arricchire il percorso formativo, migliorerà l’orientamento individuale in uscita.

Come già detto, per il quadro orario consultare la pagina Liceo sportivo.

Liceo matematico

Per maggiori informazioni vedere la pagina dedicata al liceo matematico su questo stesso sito.

Il liceo matematico prevede ore aggiuntive di potenziamento rispetto ai normali percorsi scolastici con l’intento, in accordo con quanto espresso nella premessa:

  • di accrescere e approfondire le conoscenze della matematica e delle sue applicazioni;
  • di favorire collegamenti (e suggerire attività di laboratorio) tra la matematica, la fisica e le discipline scientifiche in genere;
  • di favorire collegamenti (e suggerire attività di laboratorio) tra la cultura scientifica e la cultura umanistica nell’ottica di una formazione culturale completa ed equilibrata.

Il progetto del liceo matematico è supportato dal Dipartimento di matematica dell’Università degli studi di Roma La Sapienza. Il liceo, infatti, nasce con la stipula di un accordo tra il dipartimento e la scuola, accordo che prende la forma di un protocollo d’Intesa.

Resta inteso che la frequenza alle ore di potenziamento rientra negli obblighi scolastici degli studenti in quanto le ore di potenziamento sono parte integrante del percorso formativo dello studente.

Il dipartimento di matematica si impegna a collaborare con la Scuola, offrendo un supporto scientifico sotto forma di seminari per i docenti della scuola (di varie discipline, non solo di matematica) e di un docente universitario, tutor/referente per il liceo matematico della scuola. Il coordinatore del progetto e il docente universitario tutor concorderanno incontri periodici per progettare e coordinare le iniziative didattiche e formative da realizzare.

Il dipartimento di matematica in questione riconoscerà ai diplomati del liceo matematico che sceglieranno il corso di laurea in Matematica presso l’Università La Sapienza 3 crediti formativi.

Le ore previste

La proposta di liceo matematico, del dipartimento di matematica dell’Università La Sapienza, suggerisce 230 ore di potenziamento nel quinquennio, che la scuola ha progettato di suddividere come segue:

anno ore di matematica di fisica di altre discipline
1 50 40 10 10
2 40 35 5 5
3 50 35 15 15
4 50 35 15 15
5 40 25 10 10
Totale 230 170 55 55
Flessibilità oraria

Per queste ore di potenziamento il progetto prevede una larga flessibilità oraria, nonché,  fortemente consigliata, la compresenza. In particolare il docente di matematica, quello di fisica e il consiglio delle classi del liceo matematico possono programmare attività di potenziamento e laboratori con le seguenti modalità:

  • in orario mattutino, il sabato (solo per il biennio);
  • in aggiunta all’orario curricolare mattutino (sesta ora);
  • nel pomeriggio.