RAV – Piano di miglioramento 2016/2019

Il Liceo Grassi, tenuto conto di quanto emerso dal RAV, in virtù di quanto recita la legge 107/15, si avvale di un organico aggiuntivo per la programmazione e attuazione di interventi mirati al miglioramento dell’offerta formativa. Prioritariamente si perseguiranno i seguenti obiettivi :

  • potenziamento  e valorizzazione delle competenze linguistiche, matematico-logiche e scientifiche
  • valorizzazione della scuola come comunità attiva aperta al territorio
  • potenziamento delle attività di aggiornamento e formazione
  • sviluppo dell’inclusione e del diritto allo studio per gli alunni con bisogni educativi speciali
  • alternanza scuola –lavoro

Compatibilmente con le risorse umane e finanziare disponibili, il Liceo Grassi tenderà a mettere in essere un processo di miglioramento pluriennale curando:

  • il potenziamento delle metodologie e delle attività laboratoriali
  • l’implementazione delle competenze digitali
  • il potenziamento delle programmazioni di dipartimento per competenze
  • la valorizzazione delle competenze di cittadinanza attiva ,trasversale a tutte le discipline
  • l’introduzione di nuclei fondanti delle discipline giuridiche ed economiche

Tra i campi di potenziamento  corrispondenti alle aree previste dal comma 7 della legge 107 il Dirigente Scolastico  ha individuato:

Potenziamento umanistico/linguistico

a) valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, con particolare riferimento all’italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell’Unione europea, anche mediante l’utilizzo della metodologia Content Language Integrated Learning

l) potenziamento dell’inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso percorsi individualizzati e personalizzati anche con il supporto e la collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni di settore

n) apertura pomeridiana delle scuole e riduzione del numero di alunni e di studenti per classe o per articolazioni di gruppi di classi, anche con potenziamento del tempo scolastico o rimodulazione del monte orario rispetto a quanto indicato dal regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 2009, n. 89

p) valorizzazione di percorsi formativi individualizzati e coinvolgimento degli studenti

q) individuazione di percorsi e di sistemi funzionali alla premialità e alla valorizzazione del merito degli studenti

r) alfabetizzazione e perfezionamento dell’italiano come lingua seconda attraverso corsi e laboratori per studenti di cittadinanza o di lingua non italiana, da organizzare anche in collaborazione con gli enti locali e il terzo settore, con l’apporto delle comunita’ di origine, delle famiglie e dei mediatori culturali

s) definizione di un sistema di orientamento

Potenziamento scientifico

b) potenziamento delle competenze matematico-logiche e scientifiche

n) apertura pomeridiana delle scuole e riduzione del numero di studenti per classe o per articolazioni di gruppi di classi, anche con potenziamento del tempo scolastico o rimodulazione del monte orario rispetto a quanto indicato dal regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 2009, n. 89

p) valorizzazione di percorsi formativi individualizzati e coinvolgimento degli studenti

q) individuazione di percorsi e di sistemi funzionali alla premialità e alla valorizzazione del merito degli studenti

s) definizione di un sistema di orientamento

Potenziamento laboratoriale

h) sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione e ai legami con il mondo del lavoro

i) potenziamento delle metodologie laboratoriali e delle attività di laboratorio

m) valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l’interazione con le famiglie e con la comunità locale, comprese le organizzazioni del terzo settore e le imprese

o) incremento dell’alternanza scuola-lavoro nel secondo ciclo di istruzione

Potenziamento Artistico e Musicale

c) potenziamento delle competenze nella pratica e nella cultura musicali, nell’arte e nella storia dell’arte, nel cinema, nelle tecniche e nei media di produzione e di diffusione delle immagini e dei suoni, anche mediante il coinvolgimento dei musei e degli altri istituti pubblici e privati operanti in tali settori;

m) valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l’interazione con le famiglie e con la comunità locale, comprese le organizzazioni del terzo settore.

Potenziamento motorio

g) potenziamento delle discipline motorie e sviluppo di comportamenti ispirati a uno stile di vita sano, con particolare riferimento all’alimentazione, all’educazione fisica e allo sport, e attenzione alla tutela del diritto allo studio degli studenti praticanti attività sportiva agonistica

Legenda: le lettere di cui sopra fanno riferimento agli obiettivi formativi comma 7 dei campi di potenziamento, legge 107/2015.

Rapporto di Auto-Valutazione