Orario di ingresso: aggiornamento

liceo scientifico G.B. Grassi di Latina

A cura della dirigenza.

Si comunica alle famiglie che, a partire dal 22 ottobre 2020, l’ingresso dai cancelli degli studenti, in osservanza di quanto stabilito dal DPCM del 18/10/2020 e a seguito di delibera n.31 del Consiglio di Istituto del 19/10/2020, per ragioni di sicurezza e per evitare assembramenti all’interno degli spazi scolastici, è consentito dalle ore 8.50.

Il cancello pedonale su via S. Agostino sarà, invece, aperto dalle ore 8.00 per il personale ATA e dalle ore 8,30 per i docenti al fine di consentire ai lavoratori di accedere a scuola in tempo utile.

Si avvisano le famiglie e i lavoratori che l’orario di ingresso a scuola (posticipato alle ore 9) è prescritto dal DPCM 18 ottobre 2020 nonché ribadito dalla Nota prot. 1896 del 19/10/’20 emessa dal Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione. Tale obbligo potrà essere derogato o rimodulato solo da disposizioni delle autorità sanitarie e dagli enti locali.
Pertanto, il non adeguamento dei trasporti a tale prescrizione non dipende dalle scuole, visto che tali provvedimenti sono pervenuti all’attenzione di tutti, senza eccezioni.

Ciononostante, il Dirigente ha ieri incontrato in videoconferenza gran parte dei presidi degli istituti del secondo ciclo, per convocare un tavolo tecnico aperto a chi di dovere, affinché vengano prese in carico le istanze delle famiglie già pervenuteci.

Si coglie l’occasione per porgere cordiali saluti a tutti.
Il Dirigente Prof. Arizzi Sergio

Firma autografa omessa ai sensi dell’art. 3 del D. Lgs. n. 39/1993.

Saluto di inizio anno del dirigente

liceo scientifico G.B. Grassi di Latina

Quare ergo liberalibus studiis filios erudimus?’ Non quia virtutem dare possunt, sed quia animum ad accipiendam virtutem praeparant. Quemadmodum prima illa, ut antiqui vocabant, litteratura, per quam pueris elementa traduntur, non docet liberales artes, sed mox percipiendis locum parat, sic liberales artes non perducunt animum ad virtutem, sed expediunt.
Sen., Ep., XI, 88

Sono fiero di avere l’onore e l’onere di inaugurare il nuovo anno scolastico, in una sede prestigiosa e nota. Viviamo un momento non facile, a causa dell’emergenza Covid, ma che la scuola riparta, dopo sei mesi di interruzione delle lezioni, è un segnale importante ed incoraggiante, un invito a vivere, a convivere e a coesistere, nonostante le avversità.

Il mio primo pensiero va a tutti gli studenti che hanno dovuto rinunciare ad un pezzo della loro normale vita scolastica fatta di emozioni, passioni, interessi e condivisioni. Adesso cum grano salis potrete ritornare a riappropriarvi di spazi che vi appartengono. Questa ripartenza emergenziale non sarebbe stata possibile senza un lavoro corale che ha coinvolto il sottoscritto, lo staff di Dirigenza, il Dsga, la Commissione sicurezza, il personale Ata ed altri lavoratori della conoscenza che spontaneamente hanno offerto la loro generosa collaborazione con o senza incarichi specifici.

Si ringraziano altresì le figure professionali ed istituzionali che hanno fornito un prezioso supporto tecnico.

La mia riconoscenza va poi ai genitori che hanno deciso di consegnare alla nostra scuola le chiavi della formazione dei propri figli, consci che il sostegno delle famiglie sia essenziale affinché il nostro liceo diventi il posto in cui i valori della partecipazione civile e democratica si concretizzino in dei comportamenti e in una condotta di vita conseguenti.
A voi ragazze e ragazzi affido ed affidiamo una grande responsabilità, che non può essere demandata solo ai genitori e al personale, ossia rispettare le regole in maniera scrupolosa, attenendosi in particolare alle prescrizioni riportate nella pagina COVID di questo sito e ad altre che vi verranno fornite a scuola, a tutela della propria salute e di quella altrui.

Solo insieme potremo superare questa fase difficile ed impegnativa, con la certezza che alla fine di tutto avremo imparato tanto sul vivere sociale.

Un caro saluto e un augurio a tutti di buon anno scolastico.

Il Dirigente
Prof. Arizzi Sergio

Accoglienza e inizio anno scolastico

Benvenuti

Le attività didattiche e l’accoglienza dei nuovi alunni si svolgeranno secondo il calendario che segue:

  • 24 settembre (giovedì) saranno a scuola le classi
    • 1°A, 1*B, 1°C, 1°D, 1°E e 1°F dalle ore 8.30 alle 10.30
    • 1°G, 1°H, 1°I, 1°AS, 1°BS dalle ore 11.00 alle 13.00
  • 25 settembre (venerdì) saranno a scuola solo le classi
    • seconde dalle ore 8.30 alle ore 10.30
    • terze dalle ore 11.00 alle ore 13.00
  • 26 settembre (sabato) solo le classi
    • quarte dalle ore 8.30 alle ore 10.30
    • quinte dalle ore 11.00 alle ore 13.00

Le classi entreranno nella loro totalità (tutti gli alunni e le alunne) solo il giorno previsto per l’accoglienza (24 settembre per le classi prime, 25 settembre per le classi seconde e terze, 26 settembre per le classi quarte e quinte).

A partire dal 28 settembre verrà attivata la didattica integrata per tutte le classi, con un gruppo di alunni in presenza ed un gruppo da remoto, secondo una turnazione e in base alle indicazioni che verranno fornite dai docenti il giorno
dell’accoglienza e le cui modalità saranno note quando sarà pubblicato su questo sito il Piano di rientro.

Nella settimana dal 28 settembre al 3 ottobre prossimo le lezioni termineranno alle 12.30 per tutte le classi.

Il saluto della dirigente

liceo scientifico G.B. Grassi di Latina

Dopo qualche anno nella nostra scuola, ci lascia la dirigente scolastica, professoressa Giovanna Bellardini. Di seguito il saluto che ha rivolto alla comunità scolastica.

Ho iniziato a scrivere questo “saluto” prima dell’irruzione del Covid 19. Il mio bisogno di raccogliere i pensieri, le emozioni, i sentimenti maturati in questi anni con voi mi ha richiesto molto tempo. Poi è successo tutto quello che è successo, ma il nocciolo del mio messaggio credo non cambi, così …. ecco quanto vorrei dirvi anche se a “distanza”.

Credo sia la prima volta, dopo tanti anni, che mi rivolgo al Collegio che non improvviso, che non vi parlo a
“braccio”, ma avverto la necessità di leggervi i miei pensieri. Le emozioni che vivo in questo momento e che ho vissuto nei lunghi giorni in cui ho cercato di “prepararmi” a questo distacco, sono certa che mi avrebbero impedito di procedere con leggerezza e fluidità, rischiando di compromettere anche i contenuti e di non permettermi di arrivare alla fine senza commuovermi pregiudicando, così, quanto vorrei dirvi.

Sono, però, felice, anche se turbata, nel vivere questi sentimenti e potervi esprimere tutta la mia gratitudine, l’affetto, la riconoscenza e la stima.

E’ bello emozionarsi! E’ bello sentire di aver vissuto una esperienza così forte, tale da suscitare sentimenti potenti!
E’ da tempo che cerco di prefigurarmi questo momento, ma credo proprio di non sentirmi pronta e, così,
ancora una volta, mi rivolgo a tutti voi, certa che, come è sempre stato, saprete aiutarmi con affetto e
clemenza.

Con molti di voi ho intrapreso un cammino fin dal primo anno di dirigenza al “Grassi”, con altri la
conoscenza è più recente, ma in tutto questo tempo, solo per il vostro contributo, siamo riusciti a
costruire una bella scuola.

Ci sono tanti modi diversi per interpretare il lavoro del dirigente scolastico che oscillano tra una visione
organizzativa, normativa, molto burocratizzata, altre di stampo manageriale e altre ancora che puntano
su una visione educativa.

Promuovere l’innovazione, la qualità dell’attività didattica ed educativa delle scuole, puntare
sull’inclusione, sul benessere, sul successo scolastico di ogni ragazzo, sull’armonia nella convivenza, sulla
bellezza, sul rispetto reciproco, sulla democrazia hanno sempre rappresentato i miei capisaldi.
Ma questi valori irrinunciabili nella mia idea di scuola non avrebbero potuto trovare spazio se non avessi
incontrato voi, se non ci fosse stato un lavoro di co-costruzione in cui ognuno di voi ha fatto la propria
parte.

Oggi questa scuola credo sia amata e rispettata da tutti.

In primis dai ragazzi che la frequentano e questo direi che è già un obiettivo raggiunto non da poco. Da
voi docenti che, tra fatiche e qualche brontolio siete riusciti a creare un clima straordinario di amicalità
professionale, oserei dire raro. Dal personale di segreteria che, pur affaticato e appesantito dai mille progetti e dalla vitalità delle iniziative è riuscito a sopravvivere anche con un certo orgoglio. Dal personale ausiliario che ha compreso e accolto le nostre richieste di realizzare una scuola aperta, attiva e laboratoriale. Dalle famiglie che hanno sempre creduto in noi accordandoci fiducia. Dal territorio che ci rimanda continuamente l’immagine di una scuola nuova, accogliente e ben inserita nel contesto sociale.

Ebbene, io mi sentirò meno sola se all’indomani di questa mia trasformazione “improvvisa” ancorchè
annunciata e prevista, dal mondo dei vostri volti familiari potrò immaginarvi impegnati nel continuare a
costruire, a lavorare e perfezionare quanto già esiste.

Potrei ancora andare di lungo …. Ma rischio di esagerare e di perdere quell’ironia e autoironia che fa
parte integrante del mio carattere che mi impone di fermarmi qui.

Sono arrivata al capolinea, scendo e vi saluto tutti stringendovi in un caldo e affettuoso abbraccio.
Non è tempo di ringraziamenti personali, ma non posso non esprimere la mia riconoscenza alle mie
collaboratrici, Sara Lazzaro, Valeria Vignes, Stefania Castaldo che in tutti questi anni mi hanno sopportato
e supportato.

Il mio ringraziamento, poi, va ai genitori per i sentimenti di stima, di gratitudine, di fiducia e rispetto che
mi hanno sempre dimostrato e per i proficui rapporti di collaborazione che insieme abbiamo costruito.
Grazie ai Presidenti di istituto e ai consiglieri che nel tempo si sono avvicendati, per avermi sempre
sostenuta nelle scelte fatte e per aver risposto sempre grande fiducia nel mio operato.

Il mio ringraziamento va ai dirigenti dell’Amministrazione Provinciale per il loro impegno nel migliorare le
strutture scolastiche e nel cercare di soddisfare le immancabili e innumerevoli nostre richieste.
Passo ora il testimone, con l’auspicio che la scuola possa continuare ad essere punto di riferimento
culturale per la nostra comunità, luogo privilegiato di promozione culturale, sociale ed umana per gli
alunni e per tutti coloro che in essa operano.
Mi mancherete!

Il Dirigente Scolatico
Giovanna Bellardini

Informativa sulla riservatezza (privacy policy)

Sicurezza dei dati

Invitiamo a leggere l’informativa sulle politiche di riservatezza e sulla sicurezza dei dati della scuola, riferite a ogni soggetto che frequenta l’istituto (personale docente e non docente, studenti, …) che si può trovare nella pagina Informativa legale. Le linee guida sono state redatte in collaborazione con la responsabile della sicurezza dei dati della scuola.

Approfittiamo per ricordare che su questo sito è presente anche una copia della guida del garante dei dati personali, la potete trovare nella pagina dedicata.

La guida del Garante per la protezione dei dati personali

Per insegnare la privacy e rispettarla a scuola

Di recente (il 7 novembre scorso) l’autorità Garante per la protezione dei dati personali  – garanteprivacy.it/ – ha pubblicato una guida indirizzata a tutte le componenti della scuola (studenti, docenti e personale non docente) contenente le linee guida relative alla gestione dei dati personali negli istituti scolastici e ai comportamenti dei soggetti che vivono parte della loro giornata nelle scuole. Perché, come scrive Antonello Soro, presidente dell’autorità: … le scuole sono chiamate ogni giorno ad affrontare la sfida più difficile, quella di educare le nuove generazioni non solo alla conoscenza di nozioni basilari e alla trasmissione del sapere, ma soprattutto al rispetto dei valori fondanti di una società. Nell’era di internet e in presenza di nuove forme di comunicazionee condivisione questo compito diventa ancora più cruciale …

Ci è sembrato importante segnalare questa pubblicazione. Il post sul sito del garante che pubblicizza l’iniziativa si può trovare seguendo questo collegamento. La guida vera e propria, poche ma intense pagine in formato PDF, è disponibile gratuitamente in due versioni: